Psoriasi guttata: cause, sintomi e cura

MeteoWeb

La psoriasi guttata, dal latino gutta, goccia, è una malattia autoimmune, caratterizzata da una risposta esagerata o impropria del sistema immunitario nei confronti dell’organismo che dovrebbe, invece, proteggere.Nonostante le cause siano sconosciute, secondo l’opinione unani me dei medici, è una patologia di stampo genetico che si manifesta solo al verificarsi di determinati eventi/situazioni: infezioni da Streptococco  beta emolitico di gruppo A che producono faringite, combinata a tonsillite; infezioni virali (varicella, rosolia, morbillo, raffreddore); scottature solari, forti periodi di stress; eccessivo consumo di alcolici.La psoriasi guttata, che non è infettiva, è caratterizzata macchie rosse e squamose, che non superano i 2 cm di ampiezza e presentano piccole lesioni che provocano un prurito intenso. Le macchie si presentano soprattutto su tronco e arti, cuoio capelluto e raramente sul viso. Come viene curata? Con pomate e creme a base di corticosteroidei.

E’ dimostrato che la fototerapia dà buoni risultati in quanto i raggi UVB determinano una buona regressione visibile della malattia, ripetendo il trattamento a fasi cicliche Tra i rimedi naturali per attenuare rossore, prurito e secchezza della pelle: bagni di crusta, sali del Mar Morto, sali di Epsom, aloe vera gel.E’ bene bere al meno 2 litri di acqua al giorno per mantenere la pelle idratata, seguendo un regime alimentare ricco di frutta e verdura e mantenendosi legggera.

Condividi