Vaccini, AIDAA: arriva la bufala dell’autismo canino

MeteoWeb

Il fenomeno ha le sue origini in Inghilterra dove sono oramai decine i padroni dei cani che si rifiutano di far vaccinare i loro cani contro la rabbia e contro altre malattie che possono essere mortali o pericolose per i pelosi ma anche per gli umani in caso di morsicatura in quanto sostengono questi proprietari di cani che ci sarebbe il rischio di Autismo canino, cioè che i cani diventino autistici“: lo spiega l’associazione animalista AIDAA in una nota. “La notizia è assolutamente priva di ogni fondamento scientifico, ma il fenomeno anche se in misura molto limitata è arrivata anche qui da noi dove alcuni creduloni stanno valutando se vaccinare i loro cuccioli di cane proprio per paura di un fantomatico “autismo canino”, malattia questa che non è mai stata diagnosticata in nessuna parte del mondo, vi sono delle sintomatologie, ma i veterinari smentiscono che possa esserci qualunque correlazione tra i vaccini e possibilità di autismo nei cani, mentre l’assenza di vaccinazioni potrebbe invece provocare malattie mortali e farle contrarre come ad esempio la rabbia. Quindi l’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente – AIDAA invita a diffidare dalle fake che stanno girando sulla questione della correlazione tra vaccini e autismo canino, ma invita anche a chiedere al proprio veterinario la composizione dei vaccini allo scopo di evitare, quello si, la possibile presenza di sostanze a cui il proprio cane possa essere allergico. Ma una cosa sono le sostanze potenzialmente allergiche e ben altra cosa la fake news sul rischio autismo canino preso dai vaccini.