Vitamina D: benefici e consigli per assumerla

MeteoWeb

La vitamina D è una vitamina liposolubile (si scioglie nei grassi) alla base di importanti funzioni biologiche, tanto da essere definita “para -ormone). In effetti è fondamental e per l’apparato scleletrico, mantenendo le ossa forti e sane, prevenendo fratture e osteoporosi; stimola la produzione di endorfine, serotonina e dopamina, migliorando il tono dell’umore, è consigliata contro la depressione e gli attacchi di fame compulsiva. Utile per combattere il diabete di tipo 2, prevenire le malattie neurodegenerative, stimolare il sistema immunitario, essa riduce le infiammazioni, previene le infezioni, tumori.Come assumerla? In primis tramite una corretta esposizione al sole, naturalmente evitando le ore più calde della giornata e con un’adeguata crema protetiva. In caso di pelle chiara, sono sufficienti 10-15 minuti, mentre se la pelle è più scura un periodo di 3-6 volte superiore, in base al proprio fototipo. Il tempo indicato prevede che si espongano al sole solo viso e avambracci, mentre se ci si scopre di più, il periodo di esposizione va ridotto.

Anche l’alimentazione gioca un ruolo importante. Tra gli alimenti da privilegiare: il pe sce, in particolare salmone, sgombro, tonno, sardine, trote, sogliole, pesce spada, storione; l’olio di fegato di merluzzo, uova, latte e derivati, frutta e verdura tra cui spinaci e bietole, carne di pollo e di tacchino, corn flakes e cereal in genere.Ottimi gli integratori di vitamina D, disponibili sotto forma di capsule, perle o gocce.