Ecco come combattere l’allergia con antistaminici naturali

L’allergia è una reazione del nostro sistema immunitario quando è esposto a sostanze presenti in natura come pollini, acari, certi alimenti, farmaci ecc. Si tratta di una risposta difensiva da parte dell’organismo scatenata dal sistema immunitario verso allergeni che per la maggior parte dei soggetti sani sono completamente innocui.
I tessuti coinvolti in questa reazione sono le mucose nasali, gli occhi, i bronchi ed in alcuni casi l’apparato cutaneo; tali tessuti divengono iperattivi ed in determinate condizioni divengono ancora più sensibili e possono scatenare reazioni come arrossamento e congiuntiviti agli occhi, lacrimazioni, raffreddori allergici, fino ad arrivare a patologie asmatiche più gravi.

La primavera è il periodo peggiore per chi soffre di allergie, per fortuna esistono diversi antistaminici naturali che possono venire in nostro aiuto. Si tratta di piante capaci di ridurre il rilascio di istamina da parte del nostro corpo. L’istamina è infatti una proteina rilasciata dal nostro organismo, quando si trova a contatto con un allergene. Grazie a queste piante è possibile ridurre i sintomi delle allergie, senza effetti collaterali spiacevoli. Tra le piante più interessanti troviamo:

  • La perilla frutescens che è una pianta erbacea annuale coltivata da secoli come pianta aromatica, ornamentale e curativa. Tra le proprietà della perilla c’è quella di essere un ottimo antistaminico naturale, consigliato in particolare in caso di riniti, dermatiti, congiuntiviti e per tutti gli altri disturbi collegati alle allergie. La perilla, stimola naturalmente l’interferone, riequilibrando la risposta del sistema immunitario, durante le reazioni allergiche. Per essere efficace, il trattamento va assunto per almeno un mese e può essere presa sotto forma di perle di olio.
  • Il ribes nero è conosciuto come tra i migliori antistaminici naturali, viene utilizzato come integratore per combattere i problemi cardiovascolari e, soprattutto, per il trattamento delle allergie. Va assunto sotto forma di gocce, spesso a partire già da gennaio, come prevenzione per l’arrivo della stagione. È adatto anche in caso di allergia alle graminacee.
  • La vitamina C è una delle sostanze contenute in frutta e verdura, molto utile per rinforzare il sistema immunitario e ridurre anche il rilascio di istamina nell’organismo. Può essere assunta semplicemente con l’alimentazione, consumando gli alimenti che ne contengono di più.
  • Tra le erbe spontanee commestibili più diffuse troviamo l’ortica, che può essere assunta come antistaminico naturale, sotto forma di decotto. Per realizzarlo, basta aggiungere 30 grammi di foglie di ortica fresca, in un litro di acqua. Fate bollire per circa venti minuti, lasciate intiepidire e filtrate. Questa soluzione è ottima per alleviare il prurito. Oltre ad avere un’ottima azione sulle allergie primaverili, l’infuso è utile anche a migliorare l’aspetto di pelle, capelli, unghia e ossa.
  • Anche il basilico è un ottimo alleato contro le allergie. Sotto forma di infuso può essere applicato direttamente sulle eruzioni cutanee per alleviare il prurito. Anche in questo caso è consigliato far bollire 30 grammi di foglie (questa volta essiccate) in un litro di acqua.
  • Il tè rosso ha tanti benefici, allevia l’insonnia, il nervosismo, le forme lievi di depressione, gli spasmi dello stomaco (coliche comprese), la costipazione e anche i sintomi allergici (persino quelli causati da febbre e da asma del fieno).
  • Lo zenzero è adatto soprattutto quando si soffre di rinite allergica, grazie alle sue proprietà e antistaminiche e antiflogistche.