Dieta antistress, come funziona: ecco il menù settimanale

Lo stress rappresenta uno dei maggiori problemi della vita moderna ed è risaputo che mangiare male, troppo o troppo poco, non può far altro che alimentarlo. La dieta antistress può aiutare a gestire lo stress, purché si renda il tempo trascorso a tavola piacevole e si mangi lentamente.

Ecco un esempio di menù settimanale.

Colazione tutti i giorni: 200 grammi di latte parzialmente scremato con 30 grammi di fette biscottate integrali. Una banana. The verde e caffè senza zucchero; a metà mattina tutti i giorni: uno yogurt magro ai cereali e frutta o una banana; a merenda tutti i giorni: un bicchiere di latte scremato (max 150 grammi) con un frutto di stagione frullato dentro. Niente zucchero.

LUNEDI’: a pranzo: 60 grammi di maccheroni integrali con 100 grammi di zucchine cotte in padella con un cucchiaino d’olio; 50 grammi di prosciutto cotto sgrassato; a cena: una vellutata di piselli con un cucchiaino di parmigiano grattugiato; 150 grammi di insalata di pomodoro fresco e basilico; 120 grammi di tagliata all’origano e 30 grammi di pane di segale.

MARTEDI’: a pranzo: 150 grammi di gnocchi verdi con sugo di pomodoro; 200 grammi di fagiolini al vapore; 60 grammi di bresaola con succo di limone; a cena: 200 grammi di crema di carote con un cucchiaino di parmigiano grattugiato; 120 grammi di orata al forno o al cartoccio senza condimenti; una fetta di pane di segale (30 grammi).

MERCOLEDI’: a pranzo: 60 grammi di pasta integrale con 60 grammi di ricotta magra; 80 grammi di fiocchi di latte magri con un’abbondante (200 grammi) insalata verde di stagione; a cena: una crema di zucca con un cucchiaino di parmigiano grattugiato; 120 grammi di petto di pollo ai ferri con cuori di carciofo; 40 grammi di pane di segale.

GIOVEDI’: a pranzo: 80 grammi di cous cous con zucchine, carote, sedano, pomodoro (cotti o crudi), succo di limone, prezzemolo fresco e una scatoletta da 90 grammi di tonno al naturale; a cena: una crema di spinaci e patate con 150 grammi di spinaci e 100 di patate, erbe fresche di condimento e un cucchiaino di parmigiano grattugiato; 40 grammi di scamorza affumicata con 30 grammi di pane di segale.

VENERDI’: a pranzo: 60 grammi di bucatini con 50 grammi di filetti di peperoni; 150 grammi di merluzzo ai ferri o al cartoccio, una patata al cartoccio condita con 2 cucchiaini di olio extravergine d’oliva; a cena: tagliata all’origano (100 grammi); 200 grammi di pasticcio di cavolfiore al forno con 200 grammi di cavolfiore, un uovo, un cucchiaio di ricotta magra, 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato, pan grattato all’esigenza, spezie fresche.

SABATO: a pranzo: 60 grammi di pasta integrale con rotelle di calamari, seppie, sugo di pece e gamberetti; 200 grammi di spinaci freschi in insalata con 30 grammi di pancetta affumicata. a cena: 150 grammi di pesce spada ai ferri con alloro, 200 grammi di rotelle di zucchine passate in padella con un cucchiaino d’olio e 40 grammi di pane di segale.

DOMENICA: a pranzo: 60 grammi di riso integrale con rucola, cipolla, prezzemolo, mezzo litro di brodo vegetale e un cucchiaino di parmigiano grattugiato; 100 grammi di petto di tacchino ai ferri con rosmarino; a cena: passato di fagioli borlotti (150 grammi), un cucchiaino di olio, un cucchiaino di parmigiano e rosmarino fresco; 60 grammi di caciotta fresca magra e un piatto abbondante (200 grammi) di zucchine al vapore. Oltre all’alimentazione è opportuno dedicarsi ad attività, hobby e sport in grado di rilassare la mente e il corpo. Pensiamo al massaggio ayurvedico, allo shiatzu, alla digitopressione e alla riflessologia plantare, praticando una sana e regolare attività fisica, yoga, danza, eutonia.