Giornate Nazionali delle Guide AIGAE: grande opportunità di vedere i Borghi d’Italia, masserie disabitate e i Trulli in bicicletta

Con le Giornate Nazionali la grande opportunità di vedere i Borghi d’Italia, masserie disabitate ed attraversare i Trulli in bicicletta”. Lo ha annunciato, Filippo Camerlenghi, Presidente Nazionale delle Guide Ambientali Escursionistiche Italiane. Dal 23 Maggio al 3 Giugno più di 100 eventi in contemporanea, in tutta Italia e tutti gratuiti per le Giornate Nazionali delle Guide Ambientali Escursionistiche.

Domani il Borgo di Affi sul Lago di Garda – bellissimo !La battaglia di Napoleone – Lunedì 28 Maggio

Saremo nell’entroterra meridionale del Lago di Garda, su una delle alture -il Monte Moscal- più panoramiche sulla parte “più ampia” del Lago di Garda. Un’escursione a piedi nei più bei punti panoramici che si affacciano sul Garda meridionale. Zone plasmate millenni or sono dai ghiacciai, oggi modellate dall’uomo che ne ha fatto espressione ordinata di un’agricoltura moderna che regala prodotti da gustare e…da vivere! Ville di campagna, un eremo in lontananza – ha dichiarato Alessandro Tenca, Guida AIGAE del Veneto – un romitorio circondato da olivi e vigneti; nel corso dell’escursione, conosceremo meglio i luoghi teatro della nostra passeggiata che ci porterà alla scoperta del magnifico centro storico di Affi medioevale, per poi salire lungo le pendici del Monte Moscal, con fantastici panorami su Affi e sul Lago di Garda.
Oltre a conoscere le caratteristiche naturalistiche e geomorfologihe dell’area in cui ci muoveremo, il fascino dell’uscita sarà incrementato dal fatto di esplorare quelli che prima sono stati i punti di osservazione dell’esercito francese durante la famosa battaglia di Rivoli nel 1797 (Napoleone batte l’Austria e dà inizio alla sua carriera di conquistatore)”.

Trebbio Guiglia in provincia di Modena
C’è un Borgo di Sassi e lo vedremo in Emilia – Romagna, Sabato 2 Giugno. Escursione nel Parco Regionale dei Sassi di Roccamalatina, dove in una piccola area è possibile trovare una Biodiversità unica nel suo genere. La fanno da padrone le conformazioni rocciose dei Sassi, simbolo del Parco.

In Toscana c’è Magliano. Saremo tra Mura e Alberi millenari, perché questo paesino sconosciuto, Magliano, ma pieno di segreti…(non per niente Pino Daniele l’ ha scelto come dimora eterna…) è incastonato tra Storia e Natura incredibili. Dalle Mura dell’anno 1000 – ha dichiarato Daniela Pesce, Coordinatrice delle Guide AIGAE della Toscana – che ancora sono camminabili offrendoci un panorama a 360° dall’Argentario all’interno della Maremma, all’Olivo della Strega, nascosto in un oliveto secolare che ha assistito a ben 3500 anni di eventi: vuole dire che era già li da prima che arrivassero gli Etruschi in Italia…!E vedeva le popolazioni dell’Antica Europa, quelle che già erano la Cultura mediterranea molto prima dei Greci, e che hanno lasciato tracce indelebili nella lingua, nelle tradizioni e nella toponomastica locale. Ma come è possibile vivere migliaia di anni?..In realtà gli alberi sono FATTI per vivere migliaia di anni…e purtroppo muoiono “bambini”. A spasso per migliaia di anni, ragionando solo con questo metro di misura, decisamente fuori dalle abitudini mentali degli Homo Sapiens…Una passeggiata tranquilla adatta a tutti i curiosi di Natura e Storia intrecciate”.

In Liguria, Sabato 2 Giugno, si partirà da San Bartolomeo a Mare.
Sabato prossimo bellissima escursione tra borghi, orti, chiesette e aperta campagna, per scoprire gli angoli nascosti di San Bartolomeo, in Liguria, le sue antiche mulattiere e quegli scorci che non si possono notare dal finestrino dell’auto e nella routine di tutti i giorni.
Sempre in Liguria ma Martedì 29 Maggio, escursione dal centro di Lavagna fino a Cavi Borgo lungo il sentiero che si inerpica sulla collina di Santa Giulia. Un sentiero tra coltivi, macchia mediterranea e borghi antichi, con scorci panoramici sul Tigullio.

In Abruzzo escursione dal borgo di Roccacaramanico
Domenica 3 Giugno dal borgo di Roccacaramanico – ha dichiarato Salvatore Costantini, Coordinatore Guide AIGAE dell’Abruzzo – e saliremo a Capoposto. Traversata con salita sul sentiero Q3 fino alla vetta del Monte Morrone a m 2061”.

Sabato 2 Giugno, in Veneto, attraversamento dei piccoli borghi fluviali

Suggestivo percorso ad anello in bicicletta lungo gli argini di un tratto del Bacchiglione: paesaggi rurali di bonifica, anse fluviali, piccoli borghi, Parco Regionale dei Colli Euganei, Museo della Navigazione Fluviale di Battaglia Terme.

In Sicilia le antiche Tonnare ma anche la Rocca di Cefalù. Poi Panarea, Lipari. Tutta la Sicilia ci sarà.

In Sicilia – ha dichiarato Violetta Francese, Coordinatrice Guide AIGAE della Sicilia – visita guidata nella splendida riserva naturale orientata di Vendicari. Un luogo magico ricco di storia, natura e cultura. Percorrendo il sentiero che partendo dall’ antica Tonnara ci porterà all’ ingresso di Cittadella osserveremo gli spenditi uccelli e piante che la popolano. Alla Rocca di Cefalù. Visiteremo il parco urbano della Rocca di Cefalù, dove la natura, la storia e la cultura si fondono per dar vita ad un luogo unico e dai panorami mozzafiato. Percorreremo i vicoli ed i sentieri che dal cuore del centro storico conducono sulla cima della Rocca, per scoprire il promontorio calcareo che da secoli protegge la cittadina Normanna”.

In Puglia da Martina Franca ciclo – passeggiata tra Trulli e Masserie – Domenica 3 Giugno

Una ciclopassegiata nel cuore della “Valle d’Itria”, lungo tratturi che si snodano tra le sue dolci colline e i suoi ampi pianori. Un percorso ad anello tra vigneti, boschi di querce, seminativi, orti familiari, frutteti e trulli, alla scoperta di masserie, di lamie, antiche cisterne, piante spontanee eduli, alberi monumentali. (Itinerario su strade brecciate e strade asfaltate di campagna a basso traffico veicolare).

In Sardegna il borgo di Laconi con notevole patrimonio storico – naturalistico. In Liguria, tra borghi, antiche mulattiere e chiesette di campagna
Un percorso ricco di fascino alla scoperta dell’inestimabile patrimonio storico-naturalistico del borgo di Laconi. Un’escursione tra borghi, orti, chiesette e aperta campagna, per scoprire gli angoli nascosti di San Bartolomeo, le sue antiche mulattiere e quegli scorci che non si possono notare dal finestrino dell’auto e nella routine di tutti i giorni.

C’è la Valle delle Tagliole – ai confini con la Toscana – vedremo il passo di Annibale Claudia Borelli

La Valle delle Tagliole è in provincia di Modena e la vedremo il 3 Giugno. La valle è stata percorsa fin dal tempo dei romani, per valicare l’Appennino: sul crinale della valle, al confine con la Toscana, si trova infatti il passo di Annibale – ha dichiarato Claudia Borelli, Guida AIGAE dell’Emilia – Romagna – dove lo storico condottiero ha attraversato l’Appennino con gli elefanti.
Il sentiero “Le antiche orme” ci permetterà di riscoprire una storia più recente, a cavallo tra 1400 e 1900, quando la valle era densamente abitata ed erano presenti varie attività legate al bosco: abili falegnami, fabbricanti di cassette, produttori di calcina, ecc. Delimitato molto spesso da antichi muri a secco, il sentiero permette di ammirare altri testimoni silenziosi del tempo che scorre: alla partenza potremo ammirare un acero centenario, mentre a metà percorso faremo conoscenza con l’olmo più antico d’Italia, che ha ben 700 anni, una pianta davvero maestosa.
Per tutto il percorso attraverseremo uno splendido bosco di faggi, che nel periodo delle repubbliche marinare, venivano tagliati per fare lunghi remi usati nelle galere.
Insomma un percorso escursionistico, ma denso di storia locale e non solo, tutto all’interno del bosco”.

Nel Lazio – dal Borgo di Farfa con chiese imperiali, l’Abbazia al borgo di Fara Sabina
Giovedì 31 Maggio suggestiva escursione che, partendo dal delizioso borgo di Farfa, celebre per la sua importantissima abbazia, consentirà di raggiungere il centro storico di Fara Sabina, paesino appollaiato sul monte Bruzio, che offre un panorama strepitoso su tutto il territorio circostante.

Il 2 Giugno il Borgo di Ascrea con i giochi antichi ed il borgo di Mirandella
Ad Ascrea c’è un’area dedicata ai giochi antichi, la vedremo. Sabato 2 Giugno dal borgo di Ascrea escursione che condurrà al versante sud per arrivare al fosso di valloppio fino a Fonte le Forche, verso il borgo di Mirandella.

Il 3 Giugno a San Felice a Circeo
Un inaspettato sentiero porta da La Cona al centro storico di San Felice e lo percorreremo. Permetterà di scoprire la macchia mediterranea che, fusa con le piante “fuggite” dai giardini, incornicia gli incantevoli panorami che il promontorio sa regalare.

Tanti i borghi d’Italia protagonisti, fino al 3 Giugno delle Giornate Nazionali delle Guide Ambientali Escursionistiche. Una grande opportunità per filmare ed ammirare.