Incidente sulle Alpi svizzere: Mario Castiglioni era un “super esperto”

MeteoWeb

Mario Castiglioni, la guida alpina che ha perso la vita nella notte tra domenica e lunedì sulle Alpi svizzere, era “super esperto” e “conosceva bene la haute route Chamonix-Zermatt, l’aveva fatta più volte“, spiega all’ANSA l’aspirante guida alpina Marco Bigatti, da poco entrato nella Mlg Mountain guide, l’agenzia fondata da Castiglioni per offrire esperienze in alta quota. Castiglioni si trovava insieme a 13 scialpinisti, sei dei quali sono morti.

Mario era una persona di 59 anni con una forza e un’energia che neanche i ventenni hanno. Un personaggio unico“.