Incidente sulle Alpi svizzere, il fratello di una delle vittime: “Se a quella quota vieni sorpreso da una tempesta non hai chance”

MeteoWeb

Hanno cambiato percorso nella speranza di raggiungere il rifugio ancora con il bel tempo, ma a 550 metri dalla meta sono rimasti bloccati dalla tempesta. La polizia Svizzera ci ha confermato che erano tutti ben equipaggiati, ma se a quella quota vieni sorpreso da una tempesta non hai chance“: lo ha raccontato Giovanni Paolucci, fratello di Betti, una delle tre vittime bolzanine, che hanno perso la vita domenica in un tragico incidente sulle Alpi svizzere. “800 metri di dislivello in salita e 1.000 in discesa non sono davvero tanti, il problema è stato la quota, visto che il punto massimo si trovava a 3.800 metri, che mi sembra un po’ tanto.