Maltempo Francia: fino a 50 cm di neve in montagna e temperature invernali a poco più di un mese dall’estate

MeteoWeb

A poco più di un mese dall’estate, 3 dipartimenti del sud-est della Francia sono stati posti sotto allerta arancione oggi, 14 maggio, a causa del rischio di neve e ghiaccio: si tratta di Lozère, Alta Loira e Ardèche. Su questi dipartimenti si attendono accumuli di neve di 5-10 cm intorno ai 1.000 metri di altitudine, fino a 30 cm sui 1.100 metri.

La Francia è al contrario in questi giorni: mentre il tempo è relativamente mite al nord, il sud è piombato nel freddo e sotto la pioggia. Le temperature ieri sono state eccezionalmente basse al sud, a livello del mese di gennaio, se non addirittura più basse! E con il maestrale che soffia a 40 km/h, la temperatura percepita non è stata che di 1°C a Nîmes, nella regione dell’Occitania, tra le più colpite dal freddo.

La neve ha fatto ritorno fino ad un’altitudine di circa 700 metri in Ariège (Occitania). Nel comune di L’Hospitalet près-l’Andorre sono caduti 20 cm di neve durante la notte, più di 30 i cm, invece, misurati a 293 metri di altitudine. Questa neve di primavera, molto pesante, si è fermata sugli alberi e numerosi sono stati i rami che sono caduti e hanno ostacolato la circolazione sulle strade. Molti i pali della luce e gli alberi che sono stati sradicati, richiedendo l’intervento dei vigili del fuoco.

La giornata di ieri è stata segnata da piogge intense e burrascose. Il Bleymard, nella Lozère, a 1.400 metri di altitudine è stato ricoperto da 50 cm di neve. Ha nevicato anche sui Pirenei, dai 1.000 metri in su. 20 cm di neve ricoprivano la regione di Font Romeu, nei Pirenei orientali.

Neve valangheIn cima al Mercantour, nelle Alpi Marittime, sono stati messi in atto i soccorsi per una cordata di 7-8 alpinisti. La neve ha reso difficile i soccorsi di un alpinista di circa 40 anni, che ha riportato diversi traumi dopo una caduta di 20 metri, a più di 2.700 metri di altitudine.

Oggi nessun dipartimento sarà risparmiato dalla pioggia. Le precipitazioni saranno generalizzate e prolungate, anche burrascose nelle località vicine al mare. Da Grand-Est e Borgogna-Franca Contea fino al centro, Massiccio Centrale e Pirenei, il tempo sarà instabile, il cielo coperto e piovoso. Le piogge dovrebbero essere più sostenute a nord-est, dove si registrano veri e propri nubifragi.

Per quanto riguarda le temperature, le minime oscilleranno tra 5 e 11°C (9-13°C in Corsica). Le massime saranno comunque basse per la stagione, con 11-16°C sulla parte meridionale del Paese e 14-20°C nella parte settentrionale e in Corsica.