Obesità e diabete: identificati due ormoni che bruciano il grasso più velocemente e prevengono le due malattie

Malattie come obesità e diabete alterano la comunicazione tra tessuti e organi. Ora, i ricercatori dell’University of California hanno creato una nuova tecnica per ricercare gli ormoni che influenzano questa comunicazione. In questo modo, hanno scoperto delle molecole naturali che svolgono ruoli importanti per il diabete di tipo 2, l’obesità e le malattie cardiovascolari.

In particolare, hanno scoperto due ormoni, chiamati Notum e Lipocalina-5, che accelerano l’abilità del corpo a bruciare il grasso. La Lipocalina-5 proteggeva i topi dallo sviluppo del diabete o curava la malattia dopo che si era sviluppata. Inoltre, migliorava anche la capacità dei tessuti muscolari di metabolizzare e assorbire i nutrienti, riducendo il rischio di obesità e diabete.

Inizialmente, i ricercatori hanno identificato e studiato le reti ormonali nei topi e poi hanno testato se le funzioni assegnate erano consolidate anche negli umani, trovando una forte coincidenza. Studiando il cambiamento di tali funzioni nelle persone con diabete e malattie cardiovascolari, gli scienziati sono stati in grado di identificare nuovi modi per ristabilire la normale comunicazione tra i tessuti.

Questi risultati potrebbero approfondire la comprensione dei meccanismi dell’obesità e dei fattori di rischio comuni come malattie cardiache e diabete. La speranza è quella di utilizzare questi ormoni come basi per sviluppare nuovi farmaci in grado di bloccare in maniera specifica lo sviluppo dell’obesità e del diabete di tipo 2.