Papaya: tutte le proprietà del frutto dell’eterna giovinezza

MeteoWeb

Definito “il frutto dell’eterna giovinezza” dal navigatore Vasco de Gama o “frutto degli angeli”, la papaya è il frutto della Carica Papaya, apparte nente alla famiglia delle Caricacee. Origin ario dell’America Centrale e Meridionale, contiene papaina che combatte flatulenze, dolori di stomaco, acidosi ma soprattutto le difficoltà digestive, regolarizzando la funzionalità intestinale ed il rinnovamento cellulare. Vitaminico, vasoprotettore, elasticizzante, antiossidante, è un frutto prezio so per la cicatrizzazione delle ferite e per la vista, evitando cataratta e degenerazione maculare legata all’età.La papaya, grazie al suo contenuto di fibre, combatte la stitichezza, oltre a prevenire influenze e raffreddori, rafforzando il sistema immunitario. Ma non è tutto: è antirughe, dimagrante , contrasta la caduta dei capelli, conferendo alla chioma una meravigliosa brillantezza.

Come gustare questo delizioso frutto? Sotto forma di centrifugati, frullati, nelle insalate (es. con i gamberi), per la preparazione di gelati, sorbetti, ghiaccioli e dessert sfiziosi con cui stupire gli invitati. I semi possono essere sgranocchiati al naturale o usati come spezie per il loro sapore amaro-piccante, mentre le foglie cotte e mangiate come spinaci.