TV, Rai Storia: “Apocalypse. La Prima Guerra Mondiale”, l’inizio della guerra

Venticinque milioni di morti, più di venti paesi coinvolti, quattro anni di terrore tra l’Europa e l’Africa, tra il Medio Oriente e il Pacifico. Numeri e luoghi che sintetizzano la Prima Guerra Mondiale. Una storia con molti lati oscuri, sepolti nella polvere e nel fango delle trincee, raccontata dalla serie “Apocalypse. La Prima Guerra Mondiale”, in onda da lunedì 28 maggio alle 21.10 su Rai Storia. In primo piano nel primo appuntamento le fasi iniziali della guerra: i soldati partono per il fronte, convinti che il conflitto sarà breve. La realtà sarà ben diversa.
Prodotto con oltre 500 ore di materiale d’archivio, tra filmati a colori e testimonianze ancora inedite, la serie è un viaggio nel cuore del conflitto. Seguendo il percorso tracciato da civili e militari di tutto il mondo, viene ricostruito il sacrificio di un’intera generazione.