Il sesso migliora la memoria, ma l’effetto dura poco

MeteoWeb

Una ricerca dell’Università di Wollongong, pubblicato su Archives of Sexual Behavior ha scoperto che il sesso migliora la memoria a breve termine nella mezza età: tuttavia si tratterebbe di un effetto temporaneo.

I risultati suggeriscono che il sesso favorisce la memoria stimolando la crescita dei neuroni nell’ippocampo, una parte del cervello che viene attivata quando si eseguono attività di memoria episodica e spaziale.

Lo studio ha analizzato 6016 adulti di età pari o superiore a 50 anni (2672 uomini, 3344 donne): a tutti è stato sottoposto un test di memoria episodica, e hanno risposto a domande relative alla salute e all’attività sessuale. Le medesime persone hanno ripetuto l’esercizio di memoria episodica due anni dopo: si è così dedotto che l’attività sessuale ha avuto un impatto sulla memoria, ma gli effetti non sono durati a lungo.