Sondrio e Valmalenco: nel weekend due eventi in grado di stuzzicare il palato dei turisti più sportivi

Due gli eventi in programma nel weekend, nello splendido territorio che fa riferimento al Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco, in grado di stuzzicare il palato dei turisti più sportivi.

Domenica 13 maggio Comune e Pro Loco di Chiuro organizzano una passeggiata in bicicletta aperta a tutti e gratuita lungo il sentiero Valtellina. Si potrà inoltre effettuare una discesa di soft rafting in gommone lungo il fiume Adda, da Piateda fino alla Riserva naturale del Bosco dei Bordighi a Faedo Valtellino. Per tutti gli altri la gita proseguirà fino alla Riserva dove sarà possibile effettuare visite guidate seguite dalla merenda e da un omaggio floreale in occasione della “Festa della mamma”. Previsto servizio di trasporto per biciclette e persone per il rientro. Appuntamento in piazza Stefano Quadrio a Chiuro alle ore 13:30 (info@prolocochiuro.it).

Sempre domenica, all’interno dello spettacolare panorama dei vigneti sondriesi, 6ª edizione per la corsa non competitiva aperta a tutti “Sassella Run”, che si snoderà sulla distanza di 9,6 km, un dislivello positivo di 900 m e uno negativo di 300 m, con partenza presso il piazzale del Campo Coni di Sondrio alle ore 9:30, sviluppo lungo il sentiero “Della Memoria” e arrivo alla scuole di Triangia. Prevista, inoltre, la corsa non competitiva “Family Run’’, sempre aperta a tutti, su un anello di 3 Km con partenza e arrivo presso la scuole di Triangia (info@ptskyrunning.com).

Sondrio e Valmalenco, nel cuore della Valtellina, è un territorio caratterizzato da una natura selvaggia, ma generosa, incastonato tra le Alpi Orobiche e Retiche, tra cui svetta, con i suoi 4.050 metri, il pizzo Bernina. Regno della neve d’inverno con 60 km di piste da sci, uno snowpark e una sconfinata offerta di attività all’aria aperta, tra montagne bellissime e maestose, sa regalare una scenografia di colori, profumi e sapori che mutano ad ogni stagione. Non mancano bellezze naturali, artistiche, storiche e scenari unici, come i terrazzamenti vitati, sul versante retico dell’Adda, sui quali si producono pregiati vini che ben si accompagnano ai migliori prodotti della tradizione enogastronomica valtellinese.