Tv, Rai5: “No Concept”, come conosciamo gli altri? E come ci lasciamo conoscere?

MeteoWeb

Come conosciamo gli altri? E come ci lasciamo conoscere? Ci mostriamo aperti o chiusi, disincantati o curiosi? Sono gli interrogativi al centro del nuovo appuntamento con “No Concept”, il programma di Rai Cultura condotto da Stas’ Gawronski, in onda lunedì 21 maggio alle 21.15 su Rai5. Ad approfondire il tema della puntata sono la voce, le vicende e il destino di personaggi che rivivono attraverso la lettura, la recitazione e immagini di grande forza simbolica: la magnifica inettitudine di Stoner, il tragico specchio di “Re Lear”, la creatura generata e rifiutata dal dottor Frankenstein, il mancato incontro con l’altro nel genocidio dei nativi americani, i mille volti di Bob Dylan. Le strade aperte da queste opere incontrano la testimonianza degli scrittori Tzvetan Todorov, Faïza Guène, William Congdon e di due critici d’eccezione, lo scrittore-insegnante Eraldo Affinati e il critico cinematografico Alberto Crespi che rivive insieme allo spettatore alcune scene particolarmente evocative di alcuni film d’autore.