Il verde urbano rinasce a Loreto Aprutino: prosegue l’azione del Conalpa onlus in sinergia con il Comune

MeteoWeb

Tanto è stato fatto con il Protocollo d’Intesa tra Comune di Loreto Aprutino e Coordinamento Nazionale Alberi e Paesaggio Onlus in merito alla riqualificazione e valorizzazione del verde urbano. Un problema quello delle alberature cittadine – spiega in una nota il Conalpa – che ha sempre preoccupato gli amministratori locali. Finalmente qualcosa sta rinascendo  a Loreto che fino a pochi anni fa era desolante nella gestione degli alberi. Capitozzature selvagge, aiuole abbandonate, alberi pericolanti e rovinati, mancanza di personale tecnico specializzato. Finalmente la capitozzatura viene combattuta con forza grazie alla consulenza tecnica e appassionata degli esperti del Conalpa.”

Abbiamo lanciato questa sfida scontrandoci con una situazione veramente molto difficile sotto l’aspetto della cultura del verde e della comunicazione.” spiega il presidente del Conalpa Alberto Colazilli, “La nostra prima battaglia è stata quella di riqualificare i martoriati alberi di Via XX settembre, la porta verde del centro storico loretese. E’ stato un momento di crescita tra noi e il Comune e siamo riusciti a far passare una corretta potatura degli alberi con messa al bando della capitozzatura. A seguire ci siamo interessati della trafficata Via Cappuccini in cui abbiamo piantato alberi nuovi con il 5×1000 e recuperato tutti i tigli di cinquant’anni orrendamente mutilati per anni. Poi della cura professionale dei pini storici di Piazza Garibaldi. E poi due Feste Nazionali dell’Albero che hanno coinvolto le scuole locali con educazione ambientale e piantagione di nuovi alberi

Un lavoro, quello degli esperti del Conalpa, che viene svolto giornalmente in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e con l’ufficio tecnico comunale. Gli esperti cercano di promuovere la cultura degli alberi soprattutto tra i cittadini, spiegando che un verde ben curato e in ottime condizioni aumenta la qualità della vita, la sicurezza e il valore economico degli immobili. “In Via Cappuccini stiamo svolgendo il lavoro più complicato perchè ci sono continue lamentele di diversi residenti infastiditi degli alberi troppo lussureggianti”, continua Colazilli, “Occorre ricordare che una copertura vegetale  verdeggiante è una formidabile barriera contro le polveri sottili cancerogene. Siamo in una strada particolarmente trafficata. Questi alberi sono curati e valorizzati  in maniera assolutamente specialistica, intervenendo nel rispetto della loro naturalità. I prossimi lavori di miglioramento saranno quelli di far passare maggior luce all’interno delle chiome evitando contrasti con i manufatti,  ma niente capitozzature o tagli drastici. Tutti  lavori saranno svolti  nel periodo del riposo vegetativo. I residenti devono seguire e rispettare le regole dei tecnici del settore e fidarsi di quello che diciamo. Quindi basta polemiche e discussioni senza fondamento tecnico-scientifico che mirano a ridicolizzare questo viale alberato.

La valorizzazione dei paesaggi di Loreto Aprutino, un’altra priorità del Protocollo d’intesa, mira a recuperare le vedute storiche e quindi incrementare anche l’offerta turistica. “Tanti sono i progetti per la riqualificazione delle vedute paesaggistiche dal centro storico“, continua Colazilli, “Abbiamo recuperato la veduta dal parco pubblico del Monumento ai Caduti con un ottimo risultato a livello paesaggistico“. Tra le prossime azioni la riqualificazione verde di Via dei Normanni, dove il Conalpa intende piantare nuovi alberelli per migliorare l’immagine urbana e valorizzare la via di accesso al centro storico. Operazione che sarà svolta nel prossimo inverno. Per concludere, la recente ottima operazione di potatura su un Pino d’Aleppo storico nel giardino della Scuola Elementare Tito Acerbo svoltasi il 30 aprile scorso. Un intervento di valorizzazione e miglioramento dell’esemplare con rimonda del secco. “E’ stato un bel lavoro, rispettando le moderne ricerche scientifiche sulla gestione e dei Pini d’Aleppo, alberi complessi che meritano interventi specialistici.”, conclude Colazilli, “Su Loreto abbiamo fatto veramente moltissimo ma bisogna continuare questa collaborazione tra Comune e Associazione, lavorando moltissimo sulla educazione ambientale.” Bellezza, lotta all’inquinamento atmosferico, decoro urbano, miglioramento del paesaggio, sono risultati molto importanti che possono contribuire alla rinascita di Loreto Aprutino.