Crollo diga in Laos: almeno 20 morti, un funzionario aveva avvertito del pericolo

MeteoWeb

A causa del crollo della nella provincia sudorientale di Attapeu, nel Laos, almeno 20 persone hanno perso la vita: il bilancio è provvisorio, in quanto, secondo la BBC, almeno 100 persone sono disperse mentre proseguono senza sosta le ricerche di eventuali sopravvissuti.

Migliaia di persone hanno perso le loro case e attendono i soccorsi: al lavoro elicotteri e imbarcazioni per trarre in salvo gli abitanti dei villaggi inondati dall’acqua.

Poche ore prima del crollo della diga, un funzionario della holding responsabile della costruzione della struttura Xe Pian Xe Namnoy aveva avvertito che a causa delle forti piogge la barriera era “in condizioni molto pericolose“: si tratta di parte di un comunicato interno fa emesso dalla Xe Pian Xe Namnoy Power Co, la joint venture impegnata nella costruzione dell’impianto.

Lee Kan Yeol scriveva nel documento che “la diga ausiliare D non è sicura“, avvertendo che il suo crollo avrebbe rilasciato cinque miliardi di metri cubi d’acqua, e chiedendo l’evacuazione dei residenti per evitare uno “spiacevole incidente“. La lettera era indirizzata a due funzionari locali della società.