Estate, il maltempo svuota le spiagge: presenze giù del 40%

MeteoWeb

Segno negativo nella maggior parte dei nostri litorali nei primi due mesi estivi. Il maltempo dell’inizio della stagione ha condizionato le vacanze al mare degli italiani nei mesi di giugno e luglio, gli stabilimenti balneari hanno lavorato a ritmo ridotto in quasi tutte le regioni“: lo ha dichiarato Antonio Capacchione, presidente del Sib, Sindacato italiano balneari, che associa circa 10.000 imprese e aderisce alla Fipe/Confcommercio.

A giugno spiccano Sicilia e Calabria con rispettivamente -40 e -35%, si salvano solo la Campania e il Veneto con +10 e +5%. A luglio migliorano le presenze in spiaggia, ma solo 5 regioni registrano il segno positivo: Puglia (+15%); Campania e Sicilia (+10%); Friuli e Toscana (+5%). Male Calabria (-30%); Abruzzo (-20%); Lazio (-15%); Emilia Romagna (-10%); Basilicata, Liguria e Sardegna (-5%); chiude il Veneto con meno 3%.

Il tutto esaurito, purtroppo, rimane un lontano ricordo e oggi si registra solo in pochissime località ed esclusivamente nei weekend”, rileva Capacchione.