Astronomia, che cos’è una “Luna di sangue”? I diversi significati della definizione

MeteoWeb

Luna di sangue” non è una definizione scientifica, anche se negli ultimi tempi è ampiamente utilizzata per riferirsi ad un’eclissi totale di luna poiché il satellite in un’eclissi simile assume spesso un colore rossastro. Ma perché la luna diventa rossa?

Un’eclissi totale di luna si verifica quando la il satellite si muove attraverso l’ombra della Terra che blocca tutti i raggi solari diretti, impedendo che illuminino la superficie della luna. Tuttavia, alcuni raggi solari raggiungono la luna in maniera indiretta, attraverso l’atmosfera terrestre, dando alla luna il caratteristico bagliore rossastro, arancione o giallo.

Quando i raggi del sole attraversano l’atmosfera terrestre, alcuni colori dello spettro della luce (quelli verso il viola) sono filtrati da un fenomeno chiamato scattering di Rayleigh. È lo stesso meccanismo che provoca albe e tramonti dai colori vivaci. Le lunghezze d’onda rosse sono le meno colpite da questo effetto, quindi la luce che raggiunge la luna ha una sfumatura rossa e fa sì che in un’eclissi totale la luna assuma un colore rosso. A seconda della composizione dell’atmosfera, vengono filtrate diverse parti dello spettro della luce, quindi durante un’eclissi totale la luna può anche apparire gialla, arancione o marrone.

Tetrade lunare e le Lune di sangue del 2014/2015

eclissi luna di sangue“Luna di sangue” a volte è usato anche per riferirsi a 4 eclissi totali di luna che si verificano nell’arco di 2 anni, un fenomeno che gli astronomi chiamano tetrade lunare. Le eclissi in una tetrade si verificano circa a 6 mesi di distanza con almeno 5 lune piene, non in eclissi, tra di loro.

Di solito solo un’eclissi lunare su 3 è totale e circa 4 su 5 eclissi totali possono essere osservate da qualsiasi posto sulla Terra in un decennio. Questo significa che le tetradi lunari sono eventi rari, che portano alcuni a conferir loro un significato speciale, persino religioso.

La tetrade lunare del 2014/2015 ha attirato molta attenzione a causa delle dichiarazioni di alcune organizzazioni religiose sul fatto che le eclissi nella tetrade fossero il segno della fine del mondo.  Alcuni hanno addirittura dato il nome “Luna di sangue” dopo un’affermazione nel libro di Gioele della Bibbia, in cui si parla del sole diventato scuro e della luna diventata rossa prima della seconda venuta di Gesù.

Con che frequenza si verificano le tetradi lunari?

eclissi luna di sangueDipende dal secolo in cui si vive. L’astronomo italiano Giovani Schiaparelli ha calcolato che la frequenza delle tetradi lunari varia nei secoli. Alcuni secoli hanno diverse tetradi lunari, mentre altri non ne hanno nemmeno una. Per esempio, gli anni tra il 1582 e il 1908 non hanno avuto alcuna tetrade, mentre i 250 anni successivi, dal 1909 al 2156, avranno 17 tetradi.

Il secolo attuale (2001-2100) avrà 8 tetradi. La prima del XXI secolo si è verificata nel 2003/2004, la seconda nel 2014/2015 e la prossima sarà nel 2032/2033, con le seguenti eclissi:

  • 25/26 aprile 2032
  • 18/19 ottobre 2032
  • 14/15 aprile 2033
  • 8 ottobre 2033.

La “Luna del cacciatore”

A volte anche la luna piena nel mese di ottobre è chiamata “Luna di sangue” in molte culture dell’America settentrionale. Questo nome deriva dal fatto che solitamente ottobre è il mese in cui i cacciatori si dedicano alla caccia e preparano la carne per l’inverno in arrivo. La luna piena di ottobre è quindi conosciuta anche come la “Luna del cacciatore” o la “Luna del raccolto”.