Piogge record e oltre 200 morti in Giappone: ulteriore sostegno economico dal governo per le zone colpite

MeteoWeb

Il governo giapponese dichiarerà le aree devastate dalle piogge torrenziali, a ovest dell’arcipelago, colpite da “gravi disastri naturali” e di conseguenza diventeranno destinatarie di un ulteriore sostegno economico: lo ha annunciato il premier Shinzo Abe. Nel corso di una riunione della Task force, responsabile del coordinamento degli aiuti, il primo ministro ha reso noto che Tokyo garantirà finanziamenti per i lavori di manutenzione su strade, argini dei fiumi e terreni agricoli, prevedendo misure supplementari a supporto delle aziende danneggiate dal disastro.

Al momento la colonnina di mercurio sfiora i 38°C nelle prefetture di Gifu, Mie, e Kyoto, e ciò complica le operazioni di soccorso e l’assistenza delle migliaia di volontari accorsi da varie parti del Paese.

L’Agenzia meteorologica nazionale prevede l’avanzata di un fronte di alta pressione su gran parte del versante centro occidentale, con temperature sui valori massimi stagionali.

Il bilancio delle vittime, secondo l’ultimo bollettino della polizia, è salito oltre 200, con 3 persone in gravi condizioni e 30 dispersi. Almeno 5.000 persone sono ospitate nei centri di assistenza di 16 prefetture.