Clima, NASA: a settembre il lancio di ICESat-2, il laser che misura il ghiaccio terrestre

MeteoWeb

E’ previsto per il mese prossimo il lancio in orbita di uno strumento laser che misurerà, con dettagli senza precedenti, nel variazioni dell’altezza del ghiaccio polare terrestre.
Ice, Cloud and Land Elevation Satellite-2 (ICESat-2) verrà lanciato il 15 settembre dalla Base Aerea di Vandenberg in California: il suo scopo è monitorare il cambiamento medio annuale dell’altezza del ghiaccio che ricopre la Groenlandia e l’Antartide, raccogliendo 60mila misurazioni al secondo.

Le nuove tecnologie di osservazione di ICESat-2 faranno progredire la nostra conoscenza di come le calotte glaciali della Groenlandia e dell’Antartide contribuiscano all’innalzamento del livello del mare“, ha spiegato Michael Freilich, direttore della Divisione Scienze della Terra della Direzione Science Mission della NASA.
L’Advanced Topographic Laser Altimeter System (Atlas) di cui è dotato il satellite, misura l’altezza calcolando il tempo impiegato dai singoli fotoni di luce per spostarsi dalla sonda alla Terra e ritorno: Atlas “sparerà” 10.000 volte al secondo, inviando centinaia di migliaia di miliardi di fotoni a Terra in sei fasci di luce verde.
ICESat-2 otterrà una visione molto più dettagliata della superficie del ghiaccio rispetto al suo predecessore, ICESat: misurerà le altezze del ghiaccio lungo lo stesso percorso nelle regioni polari 4 volte all’anno, fornendo un monitoraggio stagionale e annuale delle variazioni di quota.

I dati ICESat-2 aiuteranno i ricercatori a restringere l’incertezza nelle previsioni per il futuro innalzamento del livello del mare e collegheranno tali cambiamenti ai fattori climatici.