Crollo ponte Genova: alcuni sfollati rientrati per recuperare farmaci

MeteoWeb

A Genova, nel tardo pomeriggio, ad alcuni sfollati, residenti dei palazzi di via Porro, via Fillak e via Della Pietra, è stato concesso di entrare per pochi minuti nelle loro abitazioni, a piccoli gruppi e accompagnati da vigili del fuoco e altre forze dell’ordine: in via precauzionale è vietato l’avvicinamento di civili al pilone e alla campata di ponte Morandi che non sono crollati, ma è stata concessa una deroga per persone con patologie che necessitavano di farmaci non facilmente reperibili e per chi aveva altre particolari necessità. Sul posto anche polizia locale, carabinieri, guardia di finanza, protezione civile, guardie zoofile e alcune pubbliche assistenze.