Spazio: l’India invierà un volo con equipaggio entro il 2022

MeteoWeb

L’India invierà un volo con equipaggio nello spazio entro il 2022, ha affermato il Primo Ministro Narendra Modi. Ha dichiarato, inoltre, che l’India diventerà il quarto Paese dopo Russia, Stati Uniti e Cina, a realizzare l’impresa e che l’astronauta sarà un uomo o una donna. La capsula spaziale che trasporterà gli astronauti indiani è stata testata pochi giorni fa. Rakesh Sharma è stato il primo indiano a viaggiare nello spazio, a bordo di un razzo sovietico nel 1984.

Come parte del proprio programma spaziale, attivo dagli anni ’60, l’India ha lanciato decine di satelliti per se stessa e altri Pesi e ne ha messo in orbita uno con successo intorno a Marte nel 2014. Spera di dimostrare la sua abilità tecnologica per esplorare il sistema solare, ma anche di usare la ricerca spaziale per risolvere problemi sulla Terra. Il programma spaziale da un miliardo di dollari all’anno ha già aiutato a sviluppare tecnologie satellitari, di comunicazione e di telerilevamento ed è stato utilizzato per misurare i livelli delle acque sotterranee e prevedere il meteo nel Paese soggetto a cicli di siccità e alluvioni.

Modi ha dichiarato che l’India diventerà un motore di crescita per l’economia mondiale. Il Paese è la sesta economia più grande del mondo e Modi ha affermato che le istituzioni internazionali vedono l’India come una forza per l’economia mondiale per i prossimi 30 anni. Il Primo Ministro sostiene che riforme strutturali come una tassa nazionale a sostituire varie tasse locali e statali, leggi sulla bancarotta e l’insolvenza e misure restrittive sulla corruzione hanno aiutato a trasformare l’economia. Modi è diventato primo ministro quando il suo partito nazionalista Bharatiya Janata ha ottenuto una schiacciante vittoria alle elezioni nazionale del 2014. Modi cercherà un altro mandato di 5 anni alle elezioni di marzo-aprile del prossimo anno.