Inquinamento atmosferico, ecco quante sigarette sono “costretti a fumare” i turisti in vacanza nelle principali città europee

MeteoWeb

Le vacanze dovrebbero essere un momento per rilassarsi e ricaricare le batterie, invece i turisti sono avvisati del fatto che trascorrere un lungo weekend in una delle 10 città europee più importanti ma anche più inquinate potrebbe avere lo stesso effetto sulla salute di 1-4 sigarette.

A questi risultati si è giunti dall’analisi di diverse fonti. Il parallelo tra l’inquinamento atmosferico e il fumo delle sigarette si basa sulla metodologia di Berkeley Heart, incentrata sulle polveri sottili. Mentre i dati mensili sono facili da trovare, questa è la prima volta, secondo l’ONG Transport & Environment (T&E), autrice dello studio, che le statistiche del turismo e i dati sulla qualità dell’aria in tempo reale sono stati combinati per avvisare i turisti sui rischi che potrebbero correre in questa estate 2018.

fumoJens Müller, coordinatore di T&E, afferma: “Quando l’inquinamento atmosferico è alto, ci viene detto di evitare di mangiare o fare attività fisica all’aperto. Ma andare in giro per le città e mangiare sulle terrazze dei ristoranti è ciò su cui si basa una vacanza. In questo momento, i turisti, inclusi i bambini, sono più o meno costretti a fumare, in termine di effetti sulla salute”.

Secondo uno studio pubblicato recentemente, anche piccole quantità di inquinamento atmosferico possono danneggiare il cuore. E l’inquinamento potrebbe essere più grave di quanto dichiarato ufficialmente. Questo perché le autorità frequentemente preparano le stazioni di monitoraggio in modo che nascondano i risultati negativi, posizionandole in parchi, strade calme o spegnendole del tutto. La Commissione Europea sta agendo per vie legali contro i governi della Romania e del Belgio a causa di un comportamento simile.

Alla luce di questo, gruppi di cittadini stanno lanciando progetti di monitoraggio che rivelano che la qualità dell’aria è peggiore rispetto ai dati ufficiali in Italia, Germania, Bulgaria e Belgio. Nel frattempo, Regno Unito, Francia, Germania, Italia, Ungheria e Romania fanno fronte a sanzioni miliardarie per aver infranto gli standard di inquinamento atmosferico dell’UE. L’inquinamento atmosferico è il secondo problema ambientale più grave per l’Europa e uno studio suggerisce che i turisti stanno evitando Hong Kong a causa della scarsa qualità della sua aria.

LaPresse/Reuters

L’estate è il periodo di maggior affluenza di visitatori a Londra e Barcellona. Nel caso della capitale inglese, che ogni anno ospita almeno 19 milioni di turisti stranieri, trascorrere 4 giorni di vacanza in città equivale agli effetti sulla salute di quasi 3 sigarette. L’equivalente di 4 sigarette, invece, a Istanbul o Praga, 3 a Milano, 2 a Roma o Parigi.

Le auto sono la fonte principale di particolato in città durante i mesi estivi. I produttori di auto infrangono costantemente le leggi di efficienza energetica, rilasciando veicoli più inquinanti di quanto dovrebbero essere. L’industria sostiene che i moderni diesel sono puliti, ma i controlli svelano che non è così, considerando che la maggior parte emette fino a 18 volte il limite legale di biossido di azoto. Di conseguenza, città come Parigi, Londra, Amburgo e Milano hanno cominciato a limitare i diesel.