Morbillo: in Italia 2.029 casi nei primi 6 mesi del 2018

MeteoWeb

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità l’Italia è tra i paesi europei con il tasso più preoccupante di incidenza del morbillo. L’allarme lanciato oggi dall’OMS trova conferma negli ultimi dati forniti dal Istituto Superiore di Sanità il mese scorso:  “In Italia, dal 1 gennaio al 30 giugno 2018, venti Regioni hanno segnalato 2029 casi di morbillo (267 nel mese di giugno), inclusi 4 decessi, e 14 casi di rosolia (3 nel mese di giugno). L’89,4% si è verificato in sette Regioni: Sicilia, Lazio, Calabria, Lombardia, Campania, Emilia Romagna e Toscana. L’età mediana dei casi è stata pari a 25 anni e 393 casi si sono verificati in bambini di età inferiore a 5 anni (di cui 125 avevano meno di 1 anno). Il 91,3% dei casi era non vaccinato al momento del contagio, il 5,4% era stato vaccinato con una sola dose. Quasi la metà (48,9%) ha sviluppato almeno una complicanza mentre il 59,5% dei casi totali è stato ricoverato. Inoltre, 87 casi sono stati segnalati tra operatori sanitari.