Cappa di caldo africano soffoca Spagna e Portogallo: +43°C a Siviglia, +42°C a Lisbona, +41°C a Madrid ed è solo l’inizio. A rischio il record storico europeo di Atene nel 1977 [DATI]

Fa sempre più caldo nella penisola Iberica per l’eccezionale ondata di calore proveniente dal Nord Africa. Oggi in Portogallo tra le principali località del Paese la temperatura massima ha raggiunto i +44°C a Evora, i +43°C a Beja e Castelo Branco, i +42°C a Lisbona. In Spagna la colonnina di mercurio ha toccato i +44°C a Cordoba, i +43°C a Siviglia, i +41°C a Madrid.

Già ieri, 8 località nel centro, nel sud e nell’est del Portogallo avevano infranto i loro record locali di temperatura a causa dell’ondata di caldo in atto. La temperatura più alta è stata di 45,2°C vicino Abrantes, città 150 km a nord-est di Lisbona. Le temperature in Portogallo dovrebbero continuare a salire, per raggiungere l’apice di questa ondata di caldo nella giornata di domani, 4 agosto, con picchi di 47°C. La temperatura più alta mai registrata dallo stato portoghese è stata di 47,4°C nel 2003.

caldo record europaI servizi di emergenza hanno emanato un’allerta rossa, con staff medici e vigili del fuoco in preallarme. Le temperature si sono intensificate sempre di più sulla Penisola Iberica a causa di una massa d’aria calda proveniente dall’Africa, che sta trasportando anche sabbia dal Sahara.

In Spagna, sono state emanate allerte caldo per 41 delle 50 province del Paese. In estate, temperature vicine ai 40°C non sono insolite nelle parti meridionali della Penisola Iberica. Il record del Vecchio Continente è di 48°C ed è stato registrato ad Atene, in Grecia, nel 1977.

Raggiungere temperature così alte è una questione di perfetto equilibrio tra numerosi fattori. Le temperature massime pomeridiane solitamente dipendono da una serie di fattori che si allineano perfettamente: temperatura apparente nei livelli più bassi, umidità relativa che è spesso collegata all’umidità del suolo e alla vegetazione (evapotraspirazione durante il giorno) e venti. Venti leggeri possono produrre l’effetto del Fohn che aumenta le temperature in maniera significativa. Invece, persino le particelle nel cielo, come sabbia del Sahara o fumo, possono agire come fattori limitanti per un intenso riscaldamento della massa d’aria.

Ecco il podio delle temperature più alte mai registrate in Europa: come detto, la detentrice del primato è Atene, ma proprio Spagna e Portogallo inseguono da vicino.

  1. 48°C Atene, Grecia, 10 luglio 1977
  2. 47.4°C Amareleja, Portogallo, 8 agosto 2003
  3. 47.2°C Murcia, Spagna, 4 luglio 1994.

C’è stata un’osservazione non ufficiale di 48.5°C a Catenanuova, in provincia di Enna, in Sicilia, il 10 agosto 1999. Ma si tratta di una registrazione non confermata ufficialmente. Di seguito, le temperature più alte mai registrate in varie stazioni del Portogallo, che proprio in queste ore potrebbe stabilire il nuovo record del continente:

  • +47.4 °C – Amareleja (1.8.2003)
  • +45.4 °C – Beja (1.8.2003)
  • +45.3 °C – Santarém Esc. Ag. (31.7.1944)
  • +45.2 °C – Santarém/F.B (1.8.2003)
  • +44.5 °C – Évora C.C. (1.8.2003)
  • +44.3 °C – Faro (25.7.2004)
  • +44.0 °C – Viseu (6.8.1932)
  • +43.5 °C – Setúbal (23.7.1995)
  • +43.3 °C – Portalegre (24.8.1941)
  • +43.0 °C – Évora Cid. (1.8.2003)
  • +42.5 °C – Coimbra B. (16.8.1943)
  • +42.0 °C – Lisboa/Gago Coutinho (1.8.2003)
  • +41.8 °C – Lisboa/I.G. (1.8.2003)
  • +41.6 °C – C.Branco (1.8.2003)
  • +41.6 °C – C.Branco E.A. (23.7.1945)
  • +41.4 °C – Leiria Bar. (1.8.2003)
  • +41.4 °C – V. Real* (23.7.1945)
  • +41.3 °C – Braga/ P.A. (14.8.1943)
  • +40.9 °C – Coimbra C. (1.8.2003)
  • +39.9 °C – Porto/S.Pilar (30.7.1944)
  • +39.5 °C – Bragança (12.8.2003)
  • +39.5 °C – V. Castelo Meadela (7.8.2003)
  • +39.4 °C – Braga/ M. (27.7.2010)
  • +39.4 °C – Viseu/CC (24.7.1995)
  • +39.3 °C – Aveiro (27.7.2010)
  • +38.9 °C – Leiria (27.7.2010)
  • +38.6 °C – V.Real/CC (7.8.2005)
  • +38.5 °C – Funchal (10.8.1976)
  • +38.3 °C – Guarda / EMA (30.7.1998)
  • +38.3 °C – Porto/P.R (14.6.1981)
  • +37.5 °C – V. Castelo Chafé (31.8.2010)
  • +36.1 °C – Guarda (1.8.2003)

Con il picco dell’attuale ondata di caldo sull’Europa sudoccidentale atteso in questo weekend, alcuni di questi valori record potrebbero essere superati. Vari modelli concordano con massime pomeridiane comprese tra 44 e 47°C fino a domenica 5 agosto.