Piogge monsoniche in India: sale a 445 il bilancio delle vittime in Kerala

MeteoWeb

Si è aggravato a 445 il bilancio delle vittime causate dalle inondazioni in Kerala, nel sud dell’India: nelle ultime ore sono stati recuperati i corpi senza vita di altre 28 persone, mentre i dispersi sono almeno 15. Gli sfollati sono almeno un milione.
Proseguono le operazioni per ripristinare l’energia elettrica, mentre almeno 130mila case sono state liberate da fango e detriti e riportate in condizioni di abitabilità. L’aeroporto di Kochi dovrebbe riaprire oggi, dopo dodici giorni di chiusura.

Il governo ha definito la situazione una “calamità di grave natura“.

Le intense piogge monsoniche iniziate l’8 agosto si sono attenuate dal 20 agosto.