Ruba aereo, fa acrobazie e si schianta nella baia: “Sono distrutto e sono un po’ svitato”

MeteoWeb

Un meccanico 29enne, descrittosi come “distrutto“, ha rubato ieri un aereo bimotore di Horizon Air, compagnia di Alaska Airlines, all’aeroporto di Seattle e dopo alcune manovre acrobatiche si è andato a schiantare nella baia, controllato da due F15 militari alzatisi in volo da Portland per seguirlo.
La polizia locale ha escluso ogni movente “terrorista“, spiegando che il tecnico della compagnia Alaska Airlines aveva tendenze “suicide” e ha agito da solo. Non è ancora certo come l’uomo sia riuscito ad avere accesso e a far decollare l’aereo, un bimotore a eliche Bombardier Q400 di capacità 90 posti.

Una registrazione audio del colloquio tra il meccanico, identificato come Richard e Rich, e la torre di controllo, dimostra che l’uomo era sovraeccitato e confuso: ha dichiarato di avere carburante a sufficienza “per andare a vedere le montagne olimpiche“, nello Stato di Washington alla frontiera canadese, prima di preoccuparsi invece che il carburante si era consumato “più velocemente del previsto“.

Quando la torre di controllo ha tentato di convincerlo ad atterrare in una base militare vicina, lui ha detto di temere che i militari gli facessero “passare un brutto quarto d’ora“. Poi ha confidato: “Ci sono molte persone che si preoccupano per me. Sapere che cosa ho fatto le deluderà. Vorrei scusarmi con ciascuna di loro. Sono solo un meccanico distrutto, sono un po’ svitato, credo. Non lo sapevo veramente, ora lo so“.

Secondo Cnn e Associated Press, il 29enne si chiama Richard Russell: si faceva chiamare ‘Beebo’ sui social media, compreso il suo profilo Facebook con accesso limitato. Si diceva originario di Wasilla, in Alaska, e residente nello Stato di Washington.