Scienze in vetta: a Courmayeur il festival che vuole avvicinare il grande pubblico

MeteoWeb

Scienze in vetta è un festival che vuole avvicinare il grande pubblico al mondo della scienza in modo interattivo, coinvolgente e curioso.

Le attività cominciano il 21 e il 22 agosto con “Aspettando Scienze in Vetta”, due escursioni in collaborazione con Fondazione Montagna Sicura (partenza alle 8.30 e rientro alle 18.00).

Il 21 agosto primo appuntamento con “Casermetta Espace Mont Blanc al Col De la Seigne, Porta d’ingresso in Valle d’Aosta e luogo di passaggio nei secoli di uomini e merci”. In gestione alla Fondazione Montagna sicura, la Casermetta al Col de La Seigne (Val Veny, Courmayeur) è oggi un centro di educazione ambientale transfrontaliero dell’Espace Mont-Blanc, oltre che una postazione strategica per l’acquisizione di dati sia di tipo socio-demografico relativi ai frequentatori del Tour du Mont-Blanc, sia di tipo scientifico ai fini del monitoraggio degli ecosistemi montani.

Il 22 agosto si terrà “Val Ferret, laboratorio a cielo aperto”. Fondazione Montagna Sicura ha eletto la Val Ferret a proprio laboratorio cielo aperto sin dal 2005, con l’avvio del primo progetto “Ghiacciai della Val Ferret sorvegliati speciali”, per poi continuare con numerose attività e monitoraggi insieme a collaboratori come ad esempio il CNR-Irpi e l’ARPA Valle d’Aosta. Il sentiero balconata della Val Ferret si snoda lungo punti di osservazione privilegiati per conoscere al meglio i ghiacciai della Val Ferret e le attività condotte nel laboratorio a cielo aperto di Fondazione Montagna sicura.

Il 23 agosto il programma di Scienze in Vetta entra nel vivo: si parlerà di medicina del futuro, cambiamenti climatici, fisica delle particelle, evoluzione, fake news ed esplorazione spaziale, ma anche di quel che la scienza ci insegna sull’alimentazione e di come intreccia l’etica o dialoga con il diritto in tribunale.