Soffocamento: ogni settimana una persona muore per un boccone di traverso

MeteoWeb

Ogni settimana una persona muore per soffocamento a causa di un boccone che va di traverso e ostruisce le vie aeree: ciò accade ad anziani e adulti, ma soprattutto a bambini con meno di 3 anni.

E’ importante che i genitori siano informati su come comportarsi in casi del genere“, spiega Mario Balzanelli, Presidente della Societa’ Italiana dei Sistemi 118.

Ci sono importanti regole da tenere sempre a mente, ecco il vademecum del 118:

  1. I bambini piccoli devono essere sorvegliati anche e soprattutto quando mangiano;
  2. E’ indispensabile evitare, almeno fino all’eta’ di 5 anni, di far mangiare cibi troppo grossi, non adeguatamente tagliuzzati, in particolare quando lisci, rotondi, o cilindrici. Evitare che possano essere messi in bocca cibi con ossicini, caramelle, gomme da masticare, giocattoli o pezzi di giocattoli, monete o batterie a bottone;
  3. I genitori e i familiari devono riconoscere immediatamente i segni della ostruzione severa delle vie aeree e dell’arresto cardiaco ad essa conseguente: il bambino non piange, non emette suoni, cambia improvvisamente colore, perde rapidamente coscienza e smette di respirare;
  4. In questi casi, chiamare il 118 diventa una priorità assoluta potenzialmente salvavita.
    Il 118 deve essere chiamato per primo e non per ultimo: il telefono deve essere messo in modalità viva voce e si deve rimanere in contatto con gli operatori della CO118 durante tutto il tempo che precede l’arrivo dei soccorsi.