Clima: Trump ridimensiona le leggi sul metano, gas serra che contribuisce al riscaldamento globale

MeteoWeb

L’amministrazione Trump sta ridimensionando alcune normative sull’inquinamento da metano che sta contribuendo a cambiare il clima, ritenendole costose e onerose, ma il Colorado si oppone, con il sostegno dell’industria.

Le compagnie energetiche del Colorado hanno scoperto e riparato circa 73.000 perdite di metano dal 2015 sotto un programma statale di controllo dei giacimenti di petrolio, secondo la Colorado Air Pollution Control Division. Il numero di perdite è calato del 52%, dalle oltre 36.000 del 2015 alle circa 17.250 del 2017, secondo un rapporto statale rilasciato di recente. Né il governo, né le industrie sono state in grado di dire quanto metano sia stato risparmiato all’atmosfera da quando sono state riparate le perdite, a causa della complessità dei fattori coinvolti, ma le autorità statali dichiarano che il drastico calo del numero di perdite dimostra che il Colorado sta facendo bene.

Il metano è il componente principale del gas naturale ed è anche un gas serra, che contribuisce al riscaldamento globale intrappolando il calore nell’atmosfera terrestre. Il Colorado, il 5° produttore di gas naturale della nazione, nel 2014 ha cominciato a richiedere alle compagnie energetiche di controllare regolarmente le attrezzature dei giacimenti per rilevare eventuali perdite. L’obiettivo di questo programma è quello di ridurre le fuoriuscite di metano e dei composti organici volatili (COV), anch’essi componenti del gas naturale. Sotto le giuste condizioni, i COV si trasformano in ozono a livello del suolo. L’ozono, che è il principale componente dello smog, può aggravare l’asma e contribuire alle morti precoci a causa di malattie respiratorie.

cambiamenti climatici climate changeI gruppi industriali e ambientali concordano sulla riuscita del programma del Colorado, ma l’industria petrolifera e del gas sta ancora rilasciando molto metano e COV, motivo per il quale alcuni hanno ancora delle riserve.

L’amministrazione Obama aveva imposto due normative nazionali con l’obiettivo di ridurre le perdite di metano e gli sprechi dell’industria del gas e del petrolio. L’amministrazione Trump, invece, è in procinto di ridimensionare queste normative, poiché costerebbero più di quanto producono. Le autorità sostengono che rimuovere le normative permetterebbe alle compagnie energetiche di risparmiare fino a 16 milioni di dollari in 14 anni. C’è chi sostiene che sia meglio lasciare le normative a livello dei singoli stati, perché ogni stato è differente, e chi, come Joel Minor, avvocato di Earthjustice di Denver, dichiara che il successo delle norme del Colorado dimostra che le normative uniformi in tutto lo stato stanno funzionando e sono necessarie. Minor sostiene che nessuno stato può proteggere da solo la sua aria, perché i venti portano l’inquinamento oltre i confini statali. “Perché uno stato abbia aria pulita, tutti gli stati devono avere aria pulita”, le sue parole.

Il programma del Colorado prevede che le compagnie petrolifere e del gas riportino i loro controlli e i loro risultati, anche se il Colorado stesso esegue i propri controlli a sorpresa utilizzando telecamere a infrarossi che possono rilevare le perdite di metano. Dal Colorado Department of Public Health and Environment fanno sapere che lo stato probabilmente non riferirà i suoi risultati alla fine di quest’anno o nel prossimo, ma i controlli hanno mostrato un calo delle perdite che riflette ciò che viene sostenuto dalle compagnie.