Vaccini: “I presidi sono tenuti a far rispettare la legge”

MeteoWeb

A settembre succedera’ che se qualcuno non ha il certificato vaccinale, parlo per le famiglie dei bambini da zero e sei anni, non potra’ entrare al nido o alla materna. I presidi sono tenuti a far rispettare la legge e ad oggi in vigore c’e’ il decreto Lorenzin“: lo ha dichiarato a “Repubblica” il presidente dell’Associazione nazionale presidi Antonello Giannelli, che si rivolge ai genitori: “Vaccinate i vostri figli e portate il certificato, se non l’avete ancora fatto siete ancora in tempo“.
In Italia l’autocertificazione in materia sanitaria non si puo’ fare e non siamo noi a dirlo, ma il Dpr 445 del 2000. Viene ammessa solo se autorizzata per legge e il decreto Lorenzin l’autorizzava solo temporaneamente per l’anno scolastico passato con l’obbligo poi di portare il certificato“.
L’anno scolastico comincera’ il primo settembre col decreto Lorenzin che ammette solo la certificazione per l’ammissione a nidi e materne. Non esistono scorciatoie, invece qui si continuano a confondere le leggi con le chiacchiere e le convinzioni: non siamo a un talk show“. “La ministra Grillo se l’e’ presa, ma non ce l’abbiamo con lei, non facciamo politica, interveniamo sui provvedimenti di qualsiasi governo“. “Siamo d’accordo che e’ meglio la convinzione della coercizione, ma fino a che c’e’ il semaforo rosso si sta fermi, non si puo’ dire: passiamo comunque. Dobbiamo tutelare la salute di tutti i bambini“.