11 settembre 2001: gli Stati Uniti si fermano per ricordare le vittime

MeteoWeb

L’11 settembre 2001, terroristi di Al Qaeda dirottarono 4 aerei usandoli come missili per attaccare gli Stati Uniti: è stato il peggiore attacco da Pearl Harbor nel 1941.
Oggi il Paese si ferma per ricordare le vittime: il presidente Donald Trump parteciperà alla cerimonia presso il memoriale di Shanksville.
Nella capitale il Pentagono organizzerà una cerimonia per i militari caduti nell’attacco.
A New York sopravvissuti e familiari delle vittime si raduneranno a Ground Zero, dove sorgevano le Twin Towers, con 6 momenti di silenzio: quando i due aerei colpirono le Torri Gemelle (08:46 e alle 09:03), quando le i due grattacieli crollarono (09:50 e 10:28), l’ora dell’attacco al Pentagono (09:37) e quando si schiantò il volo a Shanksville (alle 10:03). La commemorazione inizierà con la lettura dei nomi delle persone che hanno perso la vita.
E’ in programma anche un tributo di luci al tramonto dell’11 settembre, fino all’alba del 12 settembre.