Antiossidanti: ecco perché sono così preziosi per l’organismo

MeteoWeb

Li sentiamo nominare tante volte eppure non ne conosciamo bene le proprietà. Parliamo degli antiossidanti, sostanze preziose, in grado di eliminare gli effetti nocivi dei radicali liberi, scarti prodotti dalle cellule del nostro corpo, purificando e proteggendo l’organismo, esposto ad essi a causa di fattori quali il fumo, l’inquinamento, i raggi UV, una scorretta alimentazione, ma anche stress, alcol, prodotti chimici tossici, pesticidi, farmaci, antibiotici. Per fare il pieno di antiossidanti occorre, in primis, prestare attenzione a quel che si mangia, adottando una dieta sana e varia che comprenda 5 porzioni di frutta e verdura fresche di stagione al giorno. Tra gli alimenti ricchi di antiossidanti, giusto per citarne alcuni: carote, broccoli, cavolfiori, melone, peperoni, pomodori, zucca, fragole, uva, kiwi, arance e limoni, frutta secca e semi, legumi come fagioli, fave, ma anche pesce (es. tonno, salmone, sgombro) e frutti di mare, cereali integrali, olio extravergine d’oliva.

Gli antiossidanti prevengono malattie cardiovascolari (arteriosclerosi, infarto, sindromi coronariche), malattie metaboliche (diabete, obesità), condizioni infiammatorie di varia natura, malattie neurologiche degenerative. Quali alimenti comsumare? Ortaggi e frutti di colore giallo/arancio, vegetali e ortaggi a foglia verde, agrumi, frutti di colore rosso e blu-viola, ma anche tacchino, agnello, fegato, tè,zenzero, zafferano, chiodi di garofano, cardamomo, cannella, pepe e piante aromatiche come basilico, prezzemolo, menta, timo, dragoncello.