Arriva il “WhatsApp” della sanità che riduce le lacune della comunicazione in ambito ospedaliero

MeteoWeb

Si chiama Unite Collaborate ed è la messaggistica istantanea pensata per persone in ambiente ospedaliero. Il Whatsapp della sanità permette di creare un gruppo di lavoro e comunicare con esso in tempo reale migliorando sensibilmente i tempi di comunicazione (che diventano istantanei) e risposta, aumentando l’efficienza dell’azienda e migliorando le reazioni a possibili emergenze o criticità.

Unite Collaborate, è un’app sviluppata da un’azienda svizzera ma dal cuore tecnologico a Firenze, Ascom UMS, e risponde all’esigenza di semplificazione della comunicazione tra gli staff assistenziali, garantendo un’unione efficace tra i membri dell’intero team di cura, indipendentemente dalla distanza fisica tra loro.

Unite Collaborate contribuisce a minimizzare le lacune di comunicazione che possono essere la causa di errori medici[1]. in grado di causare gravi lesioni o morte imprevista del paziente e inoltre affronta il problema della complessità delle moderne strutture ospedaliere, dove un paziente può interagire anche con 50 differenti interlocutori, tra medici, infermieri e tecnici, nell’arco di una degenza ospedaliera di 4 giorni.

Unite Collaborate esattamente come Whatsapp, consente inoltre di visualizzare la disponibilità di tutti i membri del team di cura con un indicatore di disponibilità che comunica se un addetto specifico sia disponibile od occupato. In base alla disponibilità e alla velocità necessaria di risposta si può optare per invio di messaggio o telefonata, riducendo così le inutili interruzioni di lavoro di un addetto. In più rispetto a Whatsapp, Unite Collaborate mette a disposizione dei ‘gruppi’ di lavoro tutte le informazioni rilevanti sul paziente con un accesso sicuro alla cartella clinica elettronica e quindi ai dati demografici. Per garantire tutti i criteri di sicurezza e proteggere i dati dei pazienti e le informazioni delicate, Unite Collaborate può essere scaricata su Ascom Myco e su tutti i dispositivi Android.

Ascom si dimostra come sempre attenta a rispondere alle esigenze legate all’ottimizzazione dei flussi di lavoro in ambito clinico. Con Unite Collaborate supportiamo il processo teso ad elevare la qualità delle comunicazioni tra i membri degli staff clinici favorendo una migliore connessione tra di loro e contribuendo in tal modo ad offrire ai pazienti cure più rapidi, efficaci e sicure” dichiara l’Ing. Francesco Deventi, Italy Sales manager di Ascom.

1. O’Daniel M, Rosenstein AH. Professional Communication and Team Collaboration. In: Hughes RG, editore. Patient Safety and Quality: An Evidence-Based Handbook for Nurses. Rockville (MD): Agency for Healthcare Research and Quality (US); 2008 Apr. Capitolo 33. Disponibile all’indirizzo: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK2637/