Astronomia: intruso nel Sistema Solare, arriva da una stella simile al Sole

MeteoWeb

L’ormai celebre “intruso” del Sistema Solare, la cometa ‘Oumuamua, il primo corpo celeste proveniente da un altro sistema planetario, potrebbe arrivare da una stella simile al Sole.
I ricercatori con a capo Coryn Bailer-Jones, dell’Istituto per l’Astronomia Max Planck, hanno individuato almeno 4 stelle, tutte della massa del Sole, da cui potrebbe essere giunta la cometa.
Dopo la scoperta di ‘Oumuamua, avvenuta nel 2017, e l’identificazione della sua natura, è scattata infatti la “caccia” alla sua origine: grazie ai dati del satellite Gaia dell’Agenzia Spaziale Europea, che contengono informazioni su posizione, distanza e movimenti di oltre un miliardo di stelle della Via Lattea, ne sono state identificate 4 la cui posizione è compatibile con il percorso seguito da ‘Oumuamua.
Le stelle – si spiega sull’Astronomical Journal – hanno tutte una massa simile a quella del Sole e le migliori candidate sono HD 292249 e HIP 3757 (che si trova a 80 anni luce dalla Terra nella costellazione della Balena): ‘Oumuamua potrebbe essere stata espulsa a causa dell’interazione con un pianeta gigante.