Giappone, l’estate 2018 è un vero e proprio inferno: alluvioni, caldo record, tifoni e terremoti mettono in ginocchio il Paese

MeteoWeb

Alluvioni, tifoni, terremoti e un’ondata di caldo record. L’estate 2018 è stata incredibilmente devastante e letale per il Giappone, nonostante sia un Paese soggetto e preparato ai disastri naturali. Ecco una panoramica degli eventi catastrofici che hanno colpito lo Stato, messo sempre più a dura prova dalle forze della Natura.

18 Giugno, Terremoto ad Osaka: Un terremoto di magnitudo 6.1 ha colpito la città di Osaka all’ora di punta del mattino, uccidendo 5 persone e ferendone oltre 400. Due delle vittime sono state colpite dalla caduta di muri di mattoni, inclusa una bambina di 9 anni fuori dalla sua scuola.

AFP/LaPresse

Luglio, Alluvioni nel Giappone occidentale: Le piogge insolitamente intense nel Giappone occidentale hanno provocato la morte di 221 persone a causa dei fiumi esondati e delle frane che hanno sepolto le abitazioni. Il livello dell’acqua determinato dalle alluvioni raggiungeva la cima dei primi piani degli edifici. Le città di Hiroshima e Kurashiki e le aree vicine sono state le zone più colpite. A distanza di settimane, oltre 1.500 persone vivono ancora nei rifugi di emergenza.

Luglio, Caldo record: Una prolungata ondata di caldo ha provocato la morte di almeno 116 persone a causa di due sistemi di alta pressione che hanno bloccato l’aria calda e umida sull’area. Il 23 luglio le temperature hanno raggiunto i 41,1°C a Kumagaya, circa 65 km a nord-ovest di Tokyo, la temperatura più alta mai raggiunta in Giappone nella storia recente.

tifone jebi giappone4 settembre, Tifone Jebi: Il tifone più forte a colpire il Giappone negli ultimi 25 anni ha scoperchiato le case, ribaltato i veicoli e allagato uno degli aeroporti più affollati del Paese, costringendolo alla chiusura. Il ponte che collegava l’aeroporto offshore alla terraferma è stato gravemente danneggiato da una petroliera scagliata sulla struttura dalla forza dei venti di Jebi. Il Kansai International Airport, che ha riportato l’allagamento di una delle due piste di decollo e atterraggio e parti del terminal, dovrebbe riaprire parzialmente domani, 7 settembre, dopo un lavoro condotto 24 ore su 24 per riparare i danni. Domani dovrebbero ripartire i voli nazionali, per quelli internazionali bisognerà aspettare ancora un po’. 11 vittime e oltre 600 feriti il bilancio del passaggio del tifone.

terremoto giappone Atsuma6 settembre, Terremoto sull’isola di Hokkaido: Un terremoto di magnitudo 6.7 ha colpito l’isola di Hokkaido intorno alle 3 del mattino, lasciando profondi squarci nelle strade, innescando devastanti frane e interrompendo la fornitura di energia elettrica e i servizi ferroviari sull’isola principale più settentrionale del Giappone. Al momento, 8 persone sono tra le vittime accertate. Circa 130 i feriti, mentre continuano le ricerche di una quarantina di dispersi.