Maltempo, Domenica disastrosa nelle Marche: salvataggi nei sottopassi

MeteoWeb

Secondo giorno consecutivo di grossi disagi in molte zone delle Marche a causa del Maltempo, con allagamenti di strade, cantine e sottopassi, piante e fango in strada nell’Anconetano, nel Maceratese e nel Fermano. A Porto Sant’Elpidio i vigili del fuoco sono dovuti intervenire per soccorrere un automobilista rimasto bloccato con l’auto in un sottopassaggio che si e’ riempito d’acqua a causa delle piogge cadute con grande intensita’: ora molti dei sottopassi sono stati chiusi per precauzione nella cittadina oltre a via Petrarca per consistenti accumuli d’acqua che non consentono la circolazione. Una bomba d’acqua si e’ abbattuta su Porto San Giorgio dove un’anziana a bordo di un’autovettura e’ stata tratta in salvo da un altro sottopasso invaso dall’acqua. In un centro commerciale le precipitazioni copiose hanno causato infiltrazioni. Molti interventi anche a Montegranaro per allagamenti di scantinati: piante e fango sono finiti anche sulla Provinciale Mezzina. A Jesi sono state almeno una trentina le uscite dei pompieri, provenienti anche da Ancona, per liberare cantine allagate, strade da rami e per soccorrere persone in ascensore a causa di improvvisi black-out dovuti al Maltempo: alcuni sottopassi, in particolare in via Fontedamo, sono stati chiusi. Nel Maceratese i vigili del fuoco hanno risposto a decine di chiamate per interventi soprattutto tra Corridonia, in particolare nella zona industriale, e Petriolo: ci sono stati problemi per rami e piante caduti anche sulla Ss76 tra Corridonia e Morrovalle. A Civitanova Marche, invece, alla pioggia, e’ seguita una forte grandinata. Piove anche nel Pesarese ma finora non si segnalano particolari criticita’.

Sulla Strada statale 77 Val di Chienti, in particolare in direzione mare tra Macerata e Morrovalle, si e’ formato un fiume d’acqua e fango che ha invaso le carreggiate causando molti rallentamenti della circolazione. Per monitorare la situazione e ripristinare la normale viabilita’ sono intervenuti vigili del fuoco, pattuglie della polizia stradale e personale dell’Anas.