Ondata di maltempo in Sardegna: pioggia intensa e fulmini, danni e allagamenti nel Cagliaritano

MeteoWeb

Un’ondata di maltempo si è abbattuta sul Cagliaritano dalla serata di ieri, con pioggia intensa e fulmini: si registrano strade allagate, alberi crollati, danni provocati dalle saette.

Un fulmine ha colpito la Basilica di Nostra Signora di Bonaria: danneggiato l’impianto di amplificazione, alcuni circuiti elettrici, e addirittura alcune lampade e porta lampade sono state trovate in frantumi.
Decine gli interventi durante la notte dei vigili del fuoco: sulla SS195 è caduto un albero, e sul posto sono intervenuti sia i pompieri che i carabinieri.
Registrati allagamenti a Sarroch, Capoterra e Villa San Pietro e strade sommerse dall’acqua anche a Cagliari (viale Poetto, quartiere Pirri).

Sempre a causa del maltempo si è registrato un principio d’incendio nella notte all’interno della raffineria della Saras di Sarroch, a circa 20 chilometri da Cagliari: probabilmente è stato innescato da un fulmine che ha colpito lo stabilimento.
Le fiamme sono state domate dalle squadre di vigili del fuoco che operano all’interno della struttura e non vi sarebbe stata alcuna situazione di particolare pericolo.
Questa notte dopo le 1.30 – spiega una nota della Saras – il violento temporale che si e’ abbattuto nel Cagliaritano ha causato, nello stabilimento Sarlux, l’allagamento di alcune vasche di accumulo di acque e idrocarburi che, colpite dai fulmini, si sono innescate incendiandosi. Il rogo e’ stato subito contenuto e spento in poche ore. Non si registrano danni alle persone – si legge ancora nella nota – tranne una lieve contusione ad uno degli operatori della squadra di sicurezza intervenuti. Eventuali danni agli impianti di servizio sono attualmente in corso di valutazione. La gestione dell’emergenza – assicura la Saras – e’ stata condotta con grande professionalita’ – adottando le procedure di intervento oggetto di periodico e specifico addestramento – anche con il supporto dei vigili del fuoco intervenuti.