Meteoropatia: come riconoscerla, curarla e prevenirne l’insorgenza

MeteoWeb

Per meteoropatia si intende l’eccessiva percezione dei cambiamenti climatici in corso, manifestata con un insieme di sintomi psicofisici. Tra quelli mentali: sbalzi d’umore, depressione, tristezza, apatia, mancanza d’energia, irritabilità, nervosismo, crisi di pianto.
Ma anche solitudine, desiderio di dormire, rifiuto di socializzare, aumento degli zuccheri e del consumo di alimenti calorici.
Tra i sintomi fisici: cervicale, mal di testa, dolori articolari, respiro corto. Tra i soggetti più a rischio: quelli sottoposti ad uno stress intenso, neurolabili, dotati di particolare sensibilità ed emotività.
Come si cura? Con ansiolitici blandi o antidepressivi, complessi vitaminici associati al magnesio in caso di eccessiva spossatezza o astenia, agopuntura, training autogeno, yoga, omeopatia, idroterapia con essenze stimolanti o calmanti, integratori fitoterapici (es. ginseng, eleuterococco, passiflora).

Come prevenirla? Con il freddo, indossare indumenti adeguati, evitando di uscire di casa o di esporsi al vento. Per la doccia, alternare acqua calda e fredda; utilizzare tende leggere di color chiaro per illuminare la casa di luce naturale, fare passeggiate all’aria aperta in pausa pranzo, concedersi momenti di relax durante la giornata (es. dedicandosi ad un hobby, ad un bagno caldo con essenze rilassanti ecc); favorire i momenti di socialità che risollevano l’umore.