Salute: il veleno d’ape potrebbe aiutare a curare l’eczema

MeteoWeb

La dermatite atopica o eczema è una malattia della pelle con complesse interazioni di risposta immunitaria innata e adattiva. Esistono diversi trattamenti per l’eczema, come corticosteroidi topici, emollienti, fototerapie, inibitori della calcineurina e immunosoppressori. Queste terapie riducono l’infiammazione, ma causano anche vari effetti collaterali, che mettono in risalto la necessità di sviluppare nuovi approcci terapeutici senza effetti avversi.

Diversi studi hanno analizzato materiali o tossine naturali, come erbe, estratto di ginseng e veleno di serpente, come opzioni di trattamento dell’eczema. Il veleno di ape e la melittina, suo componente principale, invece, sono stati poco studiati, motivo che ha spinto i ricercatori della Catholic University of Daegu (Corea del Sud) a determinare i loro effetti su modelli di dermatite atopica in vitro e in vivo.

I ricercatori hanno scoperto che il veleno d’ape e la melittina eliminano l’infiammazione attraverso vari meccanismi sulle cellule immunitarie e sulle molecole pro-infiammatorie. “Questo studio dimostra che il veleno d’ape e la melittina hanno un’attività immunomodulatoria e che questa attività è stata associata alla regolazione della differenziazione delle cellule T, quindi al miglioramento delle malattie infiammatorie della pelle causate dalla dermatite atopica”, scrivono gli autori. In conclusione, i risultati, pubblicati su British Journal of Pharmacology, suggeriscono che il veleno d’ape e la melittina sono adatti per l’applicazione epicutanea per il trattamento della dermatite atopica.