Accadde oggi: nel 1986 con la conquista del Lhotse in Nepal, Reinhold Messner diventa “re” delle 14 vette più alte al mondo

MeteoWeb

Reinhold Messner, nato a Bressanone il 17 settembre 1944, è senza ombra di dubbio il più noto e conosciuto alpinista ed  esploratore italiano. Il 16 ottobre 1986 raggiunse la vetta del Lhotse in Nepal, diventando il primo uomo ad aver scalato tutte le quattordici vette che superano gli ottomila metri. Messner è considerato uno dei fondatori del cosiddetto “stile alpino”. Nel 1978 con Peter Habeler fu infatti il primo uomo a scalare l’Everest senza l’ausilio di ossigeno. Trentadue anni fa portò a compimento la scalata delle quattordici “ottomila”, ovvero le montagne della Terra che superano gli 8.000 metri di altitudine sopra il livello del mare. La lista è stata stilata intorno al 1930 sulla base del concetto di “massiccio”. Come spiegano Giovanni Padovani e Luciano Ratto in “Ma quanti sono gli ottomila?”, se venisse invece applicato il concetto di vetta, includendo quindi tutte le cime che, anche comprese in uno stesso massiccio, superano gli ottomila, la lista ne comprenderebbe almeno 22 secondo il criterio attualmente utilizzato sulle Alpi.