Dieta antinfluenzale: tutti i cibi da portare in tavola

MeteoWeb

L’autunno è ormai iniziato e si è a rischio influenza, specie se si è piccoli o anziani.
In questo caso, l’alimentazione gioca un ruolo chiave nella prevenzione, quindi è consigliabile osservare una dieta antinfluenzale.
Quali cibi portare in tavola? Frutta e verdura di stagione, prodotte il più vicino possibile al luogo di consumazione, in particolare pere, mele, kiwi, uva, ma anche arance, limoni e clementine, legumi (fagioli, ceci, piselli, lenticchie, fave secche), energetici, ricchi di fire per migliorare le funzionalità intestinali, contrastando le infezioni, nocciole e noci, spezie come timo, salvia, rosmarino, l’immamcabile zenzero.
Via libera a miele, latte, yogurt, carne bianca e pesce cotte preferibilmente a vapore, uova, formaggi come il parmigiano, cereali integrali come miglio, avena, segale.

Da non far mai mancare aglio e cipolla, dalle proprietà antisettiche e fluidificanti, utili ad espellere il catarro.
E se quest’anno giocassimo d’anticipo? “Prevenire è meglio che curare” recita un famoso adagio e la dieta antifluenzale è un ottimo rimedio per stimolare e rafforzare le difese immunitarie, contrastando i disturbi del periodo freddo.