Incendio Milano: no alla psicosi da mascherina, “è inutile”

MeteoWeb

L’incendio nel deposito rifiuti di via Chiasserini a Milano sta sprigionando odore acre che si avverte in varie zone della città.

I farmacisti che lavorano nelle zone limitrofe al rogo che si è sviluppato la sera del 14 ottobre sono ben chiari: “La questione è capire cosa brucia e come attrezzarsi, non spostarsi sulla psicosi da acquisto di mascherine. Da noi nessuno le ha chieste, e se lo avessero fatto li avremmo dissuasi perché non proteggono dalla diossina, noi abbiamo ruolo etico, non possiamo dare qualcosa che non serva,” spiegano dalla farmacia Bovisasca.