Astronomia, tutto pronto per il lancio di “Saocom 1A”: il primo satellite argentino per l’osservazione della Terra in collaborazione con l’Italia

MeteoWeb

Tutto pronto per il lancio del primo satellite argentino per l’osservazione della Terra: chiamato Saocom 1A, partira’ nella notte tra il 7 e l’8 ottobre dalla base californiana di Vandemberg, a bordo del Falcon 9 della società statunitense SpaceX. Insieme al satellite gemello Saocom 1B, che sara’ lanciato nel 2019, lavorerà con la costellazione italiana Cosmo-SkyMed dell’Agenzia Spaziale Italiana (Asi) nell’ambito di un’importante collaborazione tra l’Asi e l’analoga agenzia argentina, Conae. Questa cooperazione ha dato vita al sistema italo-argentino Siasge (Sistema Italo Argentino di Satelliti per la Gestione delle Emergenze Ambientali e lo Sviluppo Economico) che nasce dalla volontà dei due Paesi di sviluppare un sistema operativamente integrato e inter-operabile, unico al mondo, per la gestione e la prevenzione delle grandi emergenze naturali e ambientali, utilizzando la tecnologia radar. L’obiettivo finale del progetto e’ l’integrazione dei dati e delle applicazioni derivanti dalle due costellazioni satellitari. L’architettura della collaborazione e’ basata su un incrocio bilanciato di contributi: Asi partecipa alla realizzazione dei satelliti argentini, offre i dati della costellazione Cosmo-SkyMed e mette a disposizione la base di Matera, in cambio dell’uso dei dati del sistema Saocom, dell’utilizzo della base argentina di Cordoba insieme a un uso esclusivo dei dati Saocom su alcune aeree geografiche. Al programma Saocom partecipa anche l’Agenzia Spaziale Europea (Esa) fornendo i segmenti di terra. Anche il Canada e gli Stati Uniti, rispettivamente con il Csa e la Nasa, forniscono supporto tecnico.