Maltempo e allerta via sms: negli Stati Uniti polemiche per il “Presidential Alert”

MeteoWeb

Il maltempo che ha investito in particolare in queste ore la Calabria ha rilanciato la necessità di avvertire tempestivamente la popolazione sulle calamità naturali, in via precauzionale. Negli Stati Uniti è stato sperimentato di recente un nuovo sistema di sms: mercoledì scorso, alle 14:18 ora di New York, tutti gli americani dotati di telefonino (225 milioni di persone) hanno ricevuto un messaggio intitolato “Presidential Alert“,  allarme presidenziale, in cui si specificava la natura del messaggio (un test appunto) e che non era necessario fare nulla.
Il nuovo sistema non è stato accolto con grande entusiasmo: c’è chi teme che il presidente Trump ne possa fare un uso non consono, mentre altri ne hanno contestato la costituzionalità, dato che non è possibile escludersi dal messaggio (no opt-out).

In Italia si è ipotizzato in passato di affidare alla Protezione civile il compito di inviare messaggi d’allerta alla popolazione.