Maltempo, la situazione di fiumi e laghi: Po e Lago Maggiore verso livello di guardia, allerta per il Brenta

MeteoWeb

Maltempo in attenuazione in Piemonte: il fiume Sesia, che stava per rompere l’argine a Carpignano (Novara) non ha tracimato e non è stato necessario effettuare l’evacuazione degli abitanti della zona. I livelli idrometrici dei corsi d’acqua piemontesi, nelle aree in cui le precipitazioni sono state più intense (Verbano, Biellese e Vercellese) sono genericamente in calo o stazionari. Solo il Po, a valle della confluenza con il Sesia, ha raggiunto il livello di guardia. In crescita il Lago Maggiore di circa 3 cm all’ora, prossimo al livello di guardia.

La piena che Bassano ha affrontato questa notte ha registrato una portata e soprattutto una durata rilevanti: si sono mantenuti per molte ore livelli vicini ai 3,70 m corrispondenti a 800m2 al secondo di portata del fiume Brenta. Grazie al lavoro del COC della Protezione Civile, che è rimasto operativo per tutta la notte e ancora prosegue la sua azione di monitoraggio, al coordinamento regionale e alle direttive regionali per la gestione dei bacini presenti a nord di Bassano, rispetto a quanto sarebbe potuto verificarsi, l’allerta meteo è stata fronteggiata senza particolari danni. A titolo precauzionale, fino al rientro dei livelli del Brenta sotto la soglia di sicurezza e comunque fino a nuova comunicazione, rimane in vigore lo stato di allerta.