Nobel per la Medicina 2018: premiata la rivoluzionaria terapia dei “checkpoint immunitari”

MeteoWeb

Il Premio Nobel per la Fisiologia e la Medicina 2018 è stato assegnato oggi a James P. Allison e a Tasuku Honjo per la scoperta dell’immunoterapia anticancro.

Studiando la capacità del nostro sistema immunitario di attaccare le cellule tumorali, i vincitori del premio Nobel 2018 hanno stabilito un principio rivoluzionario: hanno mostrato come diverse strategie per inibire i “freni” posti al sistema immunitario possano essere utilizzate nel trattamento della malattia.
Tasuku Honjo ha scoperto una proteina presente sulle cellule immunitarie, rivelando la sua funzione di “freno” del sistema di difesa dell’organismo, quando intraprende un diverso meccanismo di azione.
James P. Allison ha studiato la proteina che funziona da freno del sistema immunitario, e si è reso conto del potenziale terapeutico di un sistema che possa liberare tale freno, scatenando le nostre cellule immunitarie per attaccare i tumori.

Fino a queste scoperte, i progressi nello sviluppo clinico delle immunoterapie erano stati modesti.

La nuova strada inaugurata da Honjo e Allison, cioè la terapia dei “checkpoint immunitari“, ha dunque rivoluzionato il trattamento del cancro.