Accadde oggi: il 18 novembre 2013 un’alluvione devasta il nord-est della Sardegna, morti e danni

L’alluvione che il 18 novembre 2013 colpì la Sardegna fu una delle peggiori che l’Italia ricordi. Il bilancio fu terribile: sedici morti e migliaia di sfollati. Un ciclone violentissimo, fenomeno raro nel Mediterraneo, investì l’isola senza darle scampo. Cleopatra, così venne chiamata questa sorta di tempesta perfetta, portò sul nord-est dell’isola quantità di pioggia a di poco eccezionali: ci furono picchi di oltre 400mm in poche ore. L’area di Olbia venne spazzata da piene improvvise, che causarono la morte di tredici persone. In tutta la Sardegna ci furono sedici vittime e quasi tremila sfollati. L’Italia, impreparata sul fronte del dissesto idrogeologico, visse in questi giorni i primi effetti dei cambiamenti climatici che ogni anno di più sono sotto ai nostri occhi, con morti, sfollati e danni incalcolabili. La prevenzione, cinque anni fa come oggi, resta uno dei punti deboli delle nostre amministrazione dei governi che si sono succeduti.