Accadde oggi: nel 2004 il terremoto di Salò di magnitudo 5.2 che causò paura e danni nel Nord Italia

E’ quasi caduto nel dimenticatoio, ma chi lo ha vissuto non può scordarlo. Era il 24 novembre del 2004 quando un forte terremoto creava apprensione, spavento e danni ingenti in Lombardia. Il terremoto di Salò si verificò precisamentealle 23.59 con epicentro a 3 km da Toscolano Maderno (Brescia), sul settore occidentale del Lago di Garda. Il centro abitato più grande più vicino all’epicentro era, appunto, Salò. Il sisma ebbe ebbe magnitudo locale Ml = 5.2 (e magnitudo momento MW = 5.0), con epicentro localizzato a 45.685 N e 10.521 E (INGV?CNT Bollettino sismico).

All’evento principale seguirono piccole repliche non avvertite dalla popolazione. I comuni maggiormente colpiti furono Vobarno, Salò, Gardone Riviera e Toscolano Maderno, ma ben 66 comuni registrarono intensità MCS dal V al VII – VIII grado, con danni che ammontano a circa 215 milioni di euro dovuti al danneggiamento di circa  3700 edifici e 300 chiese. L’area interessata era già stata colpita in passato da altri terremoti. L’evento più rilevante che ha colpito la stessa area è quello del 30 ottobre 1901, che ebbe una intensità massima dell’VIII grado MCS. Anche in quella occasione la scossa fu avvertita dal Veneto al Trentino, fino al Piemonte e parte della Toscana.