Accadde oggi: nel 2004 il terremoto di Salò di magnitudo 5.2 che causò paura e danni nel Nord Italia

MeteoWeb

E’ quasi caduto nel dimenticatoio, ma chi lo ha vissuto non può scordarlo. Era il 24 novembre del 2004 quando un forte terremoto creava apprensione, spavento e danni ingenti in Lombardia. Il terremoto di Salò si verificò precisamentealle 23.59 con epicentro a 3 km da Toscolano Maderno (Brescia), sul settore occidentale del Lago di Garda. Il centro abitato più grande più vicino all’epicentro era, appunto, Salò. Il sisma ebbe ebbe magnitudo locale Ml = 5.2 (e magnitudo momento MW = 5.0), con epicentro localizzato a 45.685 N e 10.521 E (INGV?CNT Bollettino sismico).

All’evento principale seguirono piccole repliche non avvertite dalla popolazione. I comuni maggiormente colpiti furono Vobarno, Salò, Gardone Riviera e Toscolano Maderno, ma ben 66 comuni registrarono intensità MCS dal V al VII – VIII grado, con danni che ammontano a circa 215 milioni di euro dovuti al danneggiamento di circa  3700 edifici e 300 chiese. L’area interessata era già stata colpita in passato da altri terremoti. L’evento più rilevante che ha colpito la stessa area è quello del 30 ottobre 1901, che ebbe una intensità massima dell’VIII grado MCS. Anche in quella occasione la scossa fu avvertita dal Veneto al Trentino, fino al Piemonte e parte della Toscana.